Università Unimarconi

Tarquinia, inaugurazione della mostra degli albi illustrati di “PAGINEaCOLORI”

TARQUINIA (Viterbo)– Quattordici illustratori e illustratrici per parlare di vento. Quattordici artisti e artiste hanno dato forma, voce, aspetto e colore, al misterioso e invisibile vento attraverso il disegno e le parole. Ne raccontano gli effetti che produce, innumerevoli, spesso incomprensibili, ma che parlano tutti di cambiamento. A “PAGINEaCOLORI” sarà inaugurata sabato 15 aprile, alle 18,30, nei nuovi spazi espositivi di palazzo Bruschi Falgari, sede della biblioteca comunale di Tarquinia “Vincenzo Cardarelli”, in via Umberto I, la mostra della 17esima edizione del festival. L’esposizione raccoglie le tavole di piccoli gioielli della letteratura illustrata italiana e straniera: ci sono i disegni di Anna Paolini con “S’alza il vento” (Logosedizioni); di Jesus Cinseros con “Il respiro del vento” (Kite Edizioni); Simone Rea con “Il vento” (Il Leone Verde); Simona Mulazzani con “Filastrocca Ventosa) (Topipittori); Fabian Negrin con “Come? Cosa?” (Orecchio Acerbo); Remy Charlip con “Fortunatamente” (Orecchio Acerbo); Alessandro Riccioni con “Il faggio per me” (Rrose Sèlavy); Marco Somà con “Abbiamo un problema” (Kite Edizioni); Sibylle von Olfers con “La piccola storia del Bambino Vento” (Pulce); Eric Puybaret con “Ho lasciato la mia anima al vento” (Emme Edizioni); Marta Bartoli con “Via della Gentilezza” (Terre di Mezzo Editore); Marianne Dubuc con “Orso e i sussurri del vento” (Orecchio Acerbo); Chiara Gobbo con “E se un giorno il vento” (Edizioni Arka).

A precedere il taglio del nastro dell’esposizione, alle 17, al teatro comunale “Rossella Falk”, lo spettacolo per bambini (inserito nel cartellone della rassegna “A teatro in famiglia” promossa dal Comune di Tarquinia e dall’ATCL) “Moun” – portata dalla schiuma e dalle onde”, di Teatro Gioco Vita, tratto dal libro Moun di Rascal edito da l’Ecole des loisirs, con Deniz Azhar Azari, regia e scene di Fabrizio Montecchi e le sagome Nicoletta Garioni. “Il vento ha portato un po’ di “scompiglio” in questa edizione, spostando la mostra dal tradizionale periodo autunnale alla primavera – dichiara la direttrice artistica del festival Roberta Angeletti -. Nella prima fase si sono svolti gli spettacoli, le conferenze e i laboratori, per poi riprendere a febbraio con gli incontri degli autori con le scuole a marzo e il finale rappresentato dall’esposizione”. Collegate alla mostra ci sono due iniziative. Sabato 22 aprile, alle 17,30, negli spazi dell’esposizione, andrà in scena una performance di lettura ad alta voce con l’attrice, la lettrice e formatrice teatrale Susi Danesin; domenica 30 aprile, alle 14,30, al casale Apevelka, in località Spinicci, “FESTADIVENTO” un pomeriggio dedicato alla costruzione di bellissimi aquiloni, in compagnia dell’Associazione Aquilonisti di Alta Quota, da far volare poi in spiaggia insieme ad altri aquiloni professionali di interesse esclusivo. “Le storie più o meno grandi che abbiamo scelto per la mostra pullulano di domande – conclude Roberta Angeletti -. E non sono solo gli adulti a farle. Prova ne sono i bellissimi libri illustrati che proponiamo nell’esposizione e che parlano di vento suggerendo in modo sempre poetico un’infinità di spunti. Una ricerca non facile che ci ha portato a trovare 14 illustratori e illustratrici che hanno dedicato a questa forza invisibile ma, allo stesso tempo tangibile, opere che hanno in sé una fortissima carica poetica”.
La mostra a ingresso libero sarà aperta fino al 30 aprile tutti i giorni: dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19, le domeniche e i giorni festivi dalle 10,30 alle 13 e dalle 16 alle 19. Sono possibili anche visite guidate per le scuole e per gruppi su prenotazione, a cura degli studenti del terzo anno del liceo classico grazie alla collaborazione con l’IISS “Vincenzo Cardarelli” nell’ambito dei “Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento”, che ha permesso ai ragazzi di seguire un percorso di formazione sostenuto dalla dirigente scolastica Laura Piroli, e svolto dalla professoressa Elena Mozzetta e dalla direttrice artistica del festival Roberta Angeletti.  Per assistere allo spettacolo teatrale occorre prenotare e chiamare lo 0766.849282 o scrivere a turismotarquinia@gmail.com. Il festival “PAGINEaCOLORI” è organizzato con il sostegno del Comune di Tarquinia (assessorato alla cultura e biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli”), della Regione Lazio (Laziocrea) e dell’UniCoop Tirreno – Sezione Soci Etruria, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale Dandelion, l’IISS “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, il Centro di aggregazione giovanile (Cag) di Tarquinia e la Società Tarquiniense d’Arte e Storia.
Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE