Tarquinia: muore un operaio quarantenne per eroina

E’ morto nella sua casa a Tarquinia, Giulio Scirocchi, operaio 40enne, che lavorava per un impianto per la raccolta dei rifuti. Vicino al suo lettocarabinieri-112 sono state trovate due siringhe. A trovarlo il fratello, che, dopo averlo chiamato più volte e non ricevendo risposta, è riuscito ad entrare nell’abitazione passando per una finestra. Pronto l’intervento del 118, che lo ha portato in emergenza dopo averlo rianimato, prima all’ospedale e poi al Sant’Eugenio

di Roma, dove, purtroppo, date le sue gravissimi condizioni è deceduto. Secondo le indagini dei Carabinieri l’uomo sarebbe morto dopo essersi iniettato dell’eroina. Da stabilire se la morte sia avvenuta per overdose o per una partita tagliata male. In ogni caso sarà l’esame autoptico a dare una risposta certa sulla causa del decesso.

   

Leave a Reply