Tarquinia, si impicca fotografo nel suo negozio

di REDAZIONE-

TARQUINIA (Viterbo) – Altro dramma nella Tuscia. Un uomo sessantenne, fotografo, è stato trovato nel tardo pomeriggio di oggi, impiccato nel suo negozio, con la corda, intorno al collo, che pendeva dal soppalco.  Si chiamava Tommaso Galletta. Sul posto sono prontamente intervenuti i sanitari del 118, che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso ed i Carabinieri. Per il momento si pensa ad un suidicio, forse legato a problemi di pagamenti con Equitalia, ma sono al vaglio degli inquirenti  tutte le ipotesi. Pare che sia stato trovato anche un biglietto lasciato dall’uomo in cui chiede scusa ai familiari per il suo gesto.

Il sig. Tommaso aveva 64 anni, nato e cresciuto a Tarquinia, sposato con due figli adulti, è stato uno dei fotografi storici di Tarquinia. Il suo negozio, in zona Ospedale, è aperto da più di 30 anni e non sviluppava soltanto fotografie ma vendeva occhiali da vista e da sole e noleggiava videocassette e poi dvd di film. Aveva rilevato un locale adiacente al suo, in cui aveva avviato con la famiglia un alimentari, che purtroppo non è decollato.
A causa di debiti accumulati e del fatto che ormai il noleggio di film non è più praticato e lo sviluppo delle foto ormai si fa quasi del tutto on line, l’ attività negli ultimi anni ne aveva risentito parecchio.
Era una persona stimata e conosciuta da tutti.
Print Friendly, PDF & Email