Tarquinia travolta dall’entusiasmo dei 1400 “Giovani a colori”

TARQUINIA ( Viterbo) – Divertimento ed educazione civica. Protagonisti oltre 1400 bambini dell’IC “Ettore Sacconi” di Tarquinia, che hanno dato vita a “Giovani e colori”, una festa per imparare e riflettere su temi come il rispetto dell’ambiente e la sicurezza stradale.

Cuore della manifestazione piazza Giacomo Matteotti. Da qui le classi sono partite per raggiungere e “adottare” le vie del centro storico, disegnando in terra i loro “sogni” per un futuro migliore, per poi ritornare davanti al palazzo comunale. Quindi il gran finale, con la premiazione degli striscioni più belli, i ricordi dell’insegnante Anna Alfieri, la presentazione della campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale con protagonisti giovani tarquiniesi. E tanta, tantissima musica. Il tutto sotto l’abile direzione di Salvatore Regoli, presidente dell’associazione Juppiter, che ha coordinato l’iniziativa.

«È stata una bellissima iniziativa. – dichiara il sindaco Mauro Mazzola – Portare in piazza migliaia di bambini non è stato facile, ma tutto è andato bene. Sul ritardo delle classi della scuola “Leoni”, appena avuta la notizia del disguido ci siamo attivati per mandare i pulmini. I bambini sono arrivati con un po’ di ritardo ma si sono goduti la festa».

“Giovani e colori” rientra nell’ambito di un più ampio progetto annuale che ha l’obiettivo di promuovere la comunità, lo spirito di appartenenza alla città, sottolineando gli aspetti che la tengono assieme.

Print Friendly, PDF & Email