Teatro amatoriale Fidelitas, venerdì 8 luglio inizia la decima edizione

VITORCHIANO (Viterbo)- Prende il via venerdì 8 luglio a Vitorchiano la decima edizione della Rassegna Fidelitas di teatro amatoriale. Quest’anno le rappresentazioni avranno luogo all’aperto nel verde pubblico della scuola dell’infanzia in Via Gran Sasso nella località “il Pallone”.

Ad aprire la rassegna, venerdì 8 luglio, ci sarà la Compagnia In…stabile di Vitorchiano con lo spettacolo fuori concorso “NOVECENTO” di Alessandro Baricco per la regia di Angelo Tanzi. La messa in scena è tratta dal famoso monologo di Alessandro Baricco, da cui è stato tratto anche il noto film di Giuseppe Tornatore “La leggenda del pianista sull’oceano”. Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento, il favoloso protagonista della piece, è un uomo puro e incontaminato. Trovato in fasce a bordo di una Nave dalla quale non è mai sceso, sceglie il pianoforte come unico elemento di contatto con il mondo “reale”. Attraverso le sue gesta a un tempo semplici e straordinarie, ci racconta il limite tra conosciuto e sconosciuto, la paura dell’ignoto, presentandoci il suo punto di vista come l’unico possibile.

Nel corso degli anni la rassegna estiva di teatro amatoriale si è via via consolidata diventando un piccolo importante evento culturale dell’estate Vitorchianese in grado di coinvolgere sia il pubblico in cerca di un piacevole svago che quello più curioso e attento alle ultime manifestazioni del teatro contemporaneo.

Nell’ambito della “Estate Vitorchianese”, l’Amministrazione Comunale di Vitorchiano con il patrocinio della Pro Loco, della Provincia di Viterbo e della Regione Lazio, tramite la Compagnia Teatrale IN…STABILE e la collaborazione della FITA promuovono il premio “SANDRO e MARCO” – X^ Rassegna Fidelitas – Vitorchiano Teatro 2016 per divulgare il patrimonio della Cultura Teatrale nella città di Vitorchiano, nella provincia di Viterbo, nella regione Lazio ed oltre.

La Rassegna nasce nel 2007, dedicata a “Sandro e Marco: per non dimenticare … giovani che hanno avuto la fortuna di avere un lavoro e la sfortuna di consumare in esso il bene più prezioso che avevano … la vita”.

Sabato 9 luglio, sarà la volta della COMPAGNIA LUNA NOVA di Latina con “IL BERRETTO A SONAGLI” di Luigi Pirandello per la regia di Roberto Becchimanzi.
Si tratta della versione napoletana della commedia di Pirandello, che debuttò nel 1936 al Fiorentini di Napoli registrando ventidue “esauriti”. “Ciampa era un personaggio che aspettava da vent’anni il suo vero interprete” ebbe a dire Pirandello assistendo alle prove dello spettacolo di Eduardo. La vicenda è nota: lo scrivano Ciampa, per salvare il suo onore macchiato dalla tresca tra la moglie ed il principale, non trova di meglio che far passare per pazza colei che lo ha denunciato a tutto il paese.

Domenica 10 luglio tocca alla COMPAGNIA LA RIVE GAUCHE di Roma con “LO SCOPONE SCIENTIFICO” di R. Sonego, (adattamento di G. Clementi) per la regia di Enzo Ardone.
La commedia è tratta dall’omonimo film diretto da Comencini e scritto da Sonego sulla base di un avvenimento reale a cui aveva assistito a Napoli nel 1947. La storia si svolge tra una baracca romana e una lussuosa villa dove ogni anno una vecchia signora americana, amante del gioco delle carte, viene a soggiornare. Tutti gli anni quindi la vecchia signora e il suo segretario si scontrano giocando allo scopone scientifico con Peppino e Antonia, coppia di borgatari. Una partita che ogni anno dà la possibilità alla coppia romana di sognare un futuro diverso e di uscire dalla loro vita misera. Ogni anno però, puntualmente, la coppia americana ha la meglio su Antonia e Peppino fino a quando le cose sembrano cambiare…

Mercoledì 13 luglio a conclusione del Corso di teatro per baby attori non poteva mancare il saggio fuori concorso per questo gruppo di piccoli talenti. Con “FAVOLA… NDO” per la regia di Marisa Borni, i ragazzi dai tre ai dieci anni andranno in scena con uno spettacolo gratuito tutto per loro dove ripercorreranno le favole de La Piccola Fiammiferaia e Pinocchio, due storie eterne a rappresentare questo mondo di fantasia, dolce, triste e buono.

Il concorso riprende giovedì 14 luglio con la compagnia LA NAVE DEI FOLLI di Tivoli (Roma) con “REBUS A TRE QUADRI” di Carlo Selmi per regia di Marco Bonamoneta.
Una storia complessa nella sua semplicità, che farà credere allo spettatore, tutto e il suo contrario. Un giallo italiano, nato circa 20 anni fa da un autore nostrano con la voglia di voler competere con i più blasonati autori inglesi, signori incontrastati del palcoscenico di oltre Manica.

Venerdì 15 luglio è la volta della compagnia LA GILDA DEI GUITTI di Frascati (Roma) con “’NA STRANA PROTEZIONE” per la regia di Silvia Faccini che ne è anche l’autrice.
Vincenzo De Pretore è un “figlio di padre ignoto” che si guadagna da vivere rubando. In realtà egli è convinto di essere un nobile e che con i guadagni del suo “lavoro” presto riuscirà a riconquistare l’agiatezza della sua presunta condizione originaria. S’innamora di lui Ninuccia che, sfidando le maldicenze della gente, lo aspetta anche quando Vincenzo finisce in carcere. È lei a convincerlo a mettersi nelle mani di un santo affinché lo guidi e lo protegga. Vincenzo, dopo alcune reticenze, si lascia convincere e chiede … una strana protezione…

Sabato 16 luglio è di scena la compagnia TEATRO DELL’ACCADENTE di Forte dei Marmi (Lucca) con “THE GIN GAME” di D.L. Coburn, per la regia di Luca Brozzo.
Fonzia e Weller sono ospiti di una casa di cura convenzionata. Weller, ricercatore di mercato in pensione, insegna a Fonzia, una matura puritana figlia di un pastore metodista, il gioco del gin. Weller è affettuoso e cordiale ma quando Fonzia comincia a vincere superando il maestro, scatena il suo disappunto, che cresce fino a diventare collera, rabbia allo stato puro. Dietro questa collera si nascondono ragioni più profonde del semplice orgoglio ferito: l’uomo è vittima di un passato fatto di delusioni, di frustrazioni economiche e personali; la donna sfoga le sue delusioni fatte di abbandoni e altrettante delusioni.

Domenica 17 luglio chiuderà la rassegna la COMPAGNIA IN… STABILE di Vitorchiano con lo spettacolo fuori concorso “VENDESI BARA ANCHE A RATE” di Camillo Vittici per la regia di Salvatore Rotunno.
Oreste, pensando al futuro, acquista a rate una bara personalizzata. Ernestina, moglie di un impresario funebre, gliela compera ad un prezzo stracciato, adducendo la precarietà del legno e rivendendola poi, ad un prezzo ben maggiore. A Oreste, ormai depresso, sembra che non rimanga altro da fare che consolarsi componendo l’epitaffio per la sua lapide, ma sua moglie Rosalinda…
Al termine della rappresentazione seguirà la SERATA DI GALA con le premiazioni degli spettacoli in concorso.

Le rappresentazioni avranno luogo all’aperto nel verde pubblico della scuola dell’infanzia in Via Gran Sasso – Località Pallone – Vitorchiano.

Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21.15 e l’ingresso è di 5 euro a persona.

E’ possibile abbonarsi ai 7 spettacoli con posto riservato al costo di 30 euro.
Per info: 0761 370257 – 328 8140938

Ricordiamo inoltre che martedì 19 luglio è possibile assistere al musical fuori concorso intitolato “VI RACCONTIAMO LA GIOIA DI APPARTENERE A GESÙ” della FAMIGLIA MARIANA LE CINQUE PIETRE di Vitorchiano.

Print Friendly, PDF & Email