Territorio, Canino Risorsa Comune: “Il comune non perda nessuna occasione di sviluppo”

CANINO ( Viterbo) – Riceviamo dal gruppo consiliare Canino Risorsa Comune e pubblichiamo: “L’intervento del gruppo  Canino Risorsa Comune di fine anno, in seduta consigliare, ha messo in evidenza che gli atti finali dell’esercizio esercizio 2021  sono  per ¼ di anno di  riferimento della nuova amministrazione  e che grazie alle risorse  lasciate disponibili si è potuto dare continuità ad alcuni  interventi già iniziati.

Ha rammentato le programmazioni da implementare frutto della precedente amministrazione comunale come la variante al Piano regolatore generale,la  scuola,il  teatro, il museo della ricerca archeologica, il recupero di  piazza Vittorio Emanuele, l’area camping, il project financing nell’area cimiteriale,il completamento del piano di illuminazione con Esco Tuscia, l’intervento di riqualificazione nella zona 167, la strada della Brunoria ed il sistema turistico” la Francigena e le vie del gusto in Tuscia”.

Il nuovo anno vedrà per intero il lavoro della nuova maggioranza che oggi amministra la comunità di Canino e che pur in un complesso momento  di Covid 19 e le varianti ad esso collegate, è quanto mai essenziale mettere in atto la sfida per la ripresa economica, sociale e culturale del paese.

Ciò  significa, che già dal mese di gennaio entrerà in gioco la capacità di utilizzo di tutte le risorse che saranno trasferite agli enti locali ed in particolare quelle che riguardano il PNRR.

Il gruppo consigliare Canino Risorsa Comune rinnova perciò come prioritaria l’attenzione alla salute della collettività che non deve essere mai sottovalutata nella definizione delle scelte, ed  invita l’amministrazione comunale a tener conto di tutte le misure che possono risultare di beneficio alla comunità partendo dall’ inclusione e contrasto alla povertà fino a raggiungere azioni di sostegno alla cultura e turismo, all’agricoltura,all’ambiente ed ai progetti di rigenerazione urbana.

L’auspicio è che Canino non perda nessuna occasione di sviluppo e di crescita ed il 2022 sarà un banco di prova per misurare capacità e competenza”.

Print Friendly, PDF & Email