Trentenne accoltella sorella alla schiena: operata d’urgenza a Belcolle

Ragazza arriva all’ospedale Belcolle con una lama conficcata nella schiena di 10 centimetri dalla sorella. La sorella più grande, 30enne, lituana, ha, infatti, accoltellato la più piccola, di 28 anni. belcolle-finestreMa è ancora da stabilire che cosa sia scattato l’altra notte per far reagire così la ragazza contro la sorella. Entrambe sono state trovate in evidente stato di ebrezza alcolica, tanto che la sorella 30enne non ricorda di aver accoltellato l’altra, operata nella notte a Belcolle. La stessa, non

si era neanche accorta, tale era il loro stato confusionale, di aver conficcato dietro la schiena un coltello fino a che non è giunta in ospedale. Un intervento che ha richiesto l’abilità dei medici per estrarre la lama di 10 centimetri conficcata nella schiena. La donna non è in pericolo di vita. Gli uomi della Mobile hanno trovato a casa delle due giovani  in piazza della Morte quel che restava del coltello, il manico ed alcune tracce di sangue. La ragazza arrestata per tentato omicidio nega di essere stata la responsabile dell’accoltellamento e parla dell’incontro con alcune persone, ma il tutto è raccontanto in maniera confusa e gli inquirenti non hanno trovato alcun riscontro al riguardo. Il gip Francesco Rigato con ogni probabilità lunedì ascolterà la trentenne  per l’udienza di convalida.

   

Leave a Reply