Turismo, contributo di soggiorno Roma: le 3 principali associazioni di categoria del settore unite

Turismo, contributo di soggiorno Roma: le 3 principali associazioni di categoria del settore unite nell’auspicio che parte del gettito record dovuto al recente aumento torni al comparto; le promesse fatte dal Sindaco Gualtieri in termini di riqualificazione e promozione della città non vanno disattese. In queste ore in cui si sta discutendo il Bilancio di previsione 2024-2026 della Capitale, le tre principali associazioni di categoria del turismo, Federalberghi Roma Confcommercio, Assoturismo Confesercenti Roma e Unindustria, auspicano con forza che almeno una parte dell’altissimo gettito derivante dal contributo di soggiorno, indicativamente calcolato in una cifra record pari a circa 200 milioni di euro dopo i consistenti aumenti scattati ad ottobre, sia ristornata in favore delle esigenze del settore, come più volte promesso negli ultimi mesi dal Sindaco Roberto Gualtieri.

Per le tre maggiori associazioni di categoria del turismo capitolino, il ritorno di una quota delle ingenti risorse che derivano dai flussi di visitatori e dal sistema di ospitalità sotto forma di investimenti in promozione e riqualificazione rappresenta un’occasione unica e imperdibile ai fini della crescita dell’appeal della città, oltre che una dovuta forma di compensazione per i grandi introiti, diretti e d’indotto, che il turismo ha garantito a Roma negli ultimi mesi.

Sarebbe inoltre opportuno informare gli operatori sulla destinazione delle risorse, le quali potrebbero essere utilizzate anche per attribuire un riconoscimento ai gestori delle strutture ricettive che abbiano sostenuto spese finalizzate al miglioramento del decoro urbano.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE