Turismo d’Italia

di VINCENZO CENITI-

MINISTRO  TURISMO  A NOVEMBRE? I tempi tecnici e costituzionali consentiranno di conoscere la lista dei ministri non prima della fine di ottobre. Per quella data sapremo se il Turismo godrà come in precedenza di una ministero ad hoc e, semmai, chi sarà il leader a guidarlo nel prossimi anni. Nel frattempo al Cdm in carica spettano talune incombenze di non poco conto: aiuti agli operatori per il caro bollette, carenza di personale negli esercizi della ristorazione, mappa degli stabilimenti balneari (?) (con i relativi provvedimenti per risarcire i gestori degli investimenti effettuati) , programma promozionale dell’Enit per la prossima stagione, criteri per la revisione della classifica alberghiera (pregiudiziale all’attuazione del Pnrr), organizzazione e gestione della Conferenza nazionale del Turismo già fissata a Chianciano Terme per il 28-29 ottobre. Ogni esercizio di toto-ministro appare inutile e ozioso.  C’è solo da avere fiducia –  date le dichiarazioni più volte fatte dai partiti del centro destra di premiare il merito e la competenza –  di vedere confermato innanzitutto un ministero del Turismo e poi di  avere a capo un interlocutore di spessore politico ed economico che sappia soprattutto far valere le potenzialità del comparto in ambito governativo.

 NUOVO GOVERNO.  CARNET DI PROPOSTE   Post elezioni intenso con proposte e suggerimenti. Da parte nostra sosteniamo innanzitutto la conferma di un ministero specifico, senza improbabili apparentamenti con altri comparti che finirebbero con indebolirne la portata. Auspichiamo, poi, la scelta di una persona di alto profilo professionale che conosca i fondamentali, sia pubblici che privati del settore.  Da parte sua Marina Lalli, presidente di Federturismo Confindustria chiede al nuovo esecutivo di risolvere con urgenza il problema dei costi energetici per evitare che tante strutture siano costrette a chiudere i battenti. Ma anche la diminuzione delle tasse  sul lavoro (troppo alte nel turismo). Il settore deve poi essere al centro dell’azione governativa. Guai se il ministero non venisse mantenuto. Da parte sua la Federazione Turismo Organizzato col suo presidente Franco Gattinoni si dichiara aperto al dialogo per aiutare il comparto. Tre le priorità vengono indicati interventi sul fisco per incoraggiare gli investimenti, la lotta all’abusivismo, la regolazione delle compagnie aeree low cost, gli stimoli per sostenere la spesa delle famiglie, il riassetto degli ammortizzatori. .
CURARE CHI  CURA E’ uno degli obiettivi  chiave del congresso Femtec (Federazione mondiale del Termalismo) presieduta da Umberto Solimene che si terrà a Castel San Pietro presso Bologna dal 3 al 6 novembre prossimo sul tema “Il Termalismo nelle Società in cambiamento – Approccio multilaterale per la cura della salute e del benessere” con la partecipazione di circa 25 Nazioni comprese Usa e Australia. Si parlerà a livello scientifico con esperti di medicina, economia ed ambiente dei complessi argomenti del pianeta terme a livello internazionale e del ruolo che hanno oggi le terme nella web society. Work shop e focus sulle innovazioni, le evoluzioni tecnologiche, i rapporti medico-paziente e quelli tra termalismo e territorio. Nell’ottica di favorire percorsi mirati al benessere, acquista particolare rilevanza la formazione di medici ed operatori (“Curare chi cura”) che dialogano con pazienti sempre più informati ed esigenti. Paese ospite del congresso sarà la Spagna ed in particolare il Cluster della Galizia, tramite il suo presidente regionale R.Baltar. “La Femtec – ha detto Solimene – sulla base di una lunga esperienza (85 anni dalla Fondazione)  ritiene che il sistema termale italiano e internazionale abbia in sé tutti gli elementi capaci di proporre e realizzare un rinnovamento-rinascimento di prevenzione, cura e riabilitazione. Per questo sono indispensabili approcci multidisciplinari e multilaterali. Info:umberto.solimene@unimi.it.  .

 LE TERME DI CASTEL SAN PIETRO    La località termale, nei pressi di Bologna, è un luogo di cura citato per la proprietà delle sue acque sin dal XIV sec.. Sono classificate come solfuree e salsobromoiodiche e consentono trattamenti di prevenzione, cura e riabilitazione per patologie dell’apparato respiratorio e osteoarticolare. La sua moderna e aggiornata struttura sanitaria, di ospitalità e di management, inserita in un contesto territoriale di pregevole offerta turistica, è un modello concreto di termalismo del nostro tempo.  ).                                                

 WORLD TOURISM  DAY. “RIPENSIAMO” IL TURISMO   Il 27 settembre scorso si è  celebrata in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Turismo sul tema Rethinking tourism (Ripensiamo il turismo).  Con l’edizione di quest’anno, che guarda al futuro,  l’Unwto (Organizzazione mondiale del Turismo) invita i governi e i player del comparto a riconsiderare il settore. Si esorta pertanto a mettere le persone e il pianeta al primo posto e a riunire tutti,  governi,  imprese e comunità locali, attorno a una visione condivisa per un settore più sostenibile. Il ministro Garavaglia da parte sua ha aggiunto. “Se quest’anno abbiamo motivo di festeggiare lo dobbiamo, prima di tutto, alla volontà e al coraggio degli operatori. Hanno lottato prima contro la pandemia ed oggi contro l’aumento dei costi. Sono stati e sono eroici. Con loro stiamo costruendo un nuovo modello di sviluppo turistico: sostenibile, accessibile, in linea con la domanda mondiale che troverà un momento di sintesi negli Stati generali del Turismo previsti a fine ottobre a Chianciano Terme. Ma soprattutto se abbiamo motivi di onorare questa Giornata mondiale è grazie ai turisti che sono tornati a riempire i nostri luoghi di vacanza tradizionali ed anche quelli meno conosciuti. L’Italia è bella tutta”.                                                                                               

 CONCORSO  LIRICO  “FAUSTO RICCI”  DI VITERBO    Domenica 16 ottobre si terrà a Viterbo (teatro Unione ore 17,00), la premiazione-concerto dei vincitori del  X  Concorso internazionale di canto lirico  “Fausto Ricci” organizzato dall’associazione musicale “XXI Secolo” con il sostegno del Gruppo consolare di Viterbo del Touring Club. Sarà presente il celebre soprano Raina Kabaivanska, presidente della giuria. Fausto Ricci è stato un baritono di Viterbo vissuto nella prima metà del secolo scorso e attivo in molti teatri d’Europa e del Sud-America.  Al concorso partecipano un centinaio di cantanti  di ogni parte del mondo. Una sezione speciale è riservata alle voci dell’opera  “I Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo che verrà allestita a Viterbo il prossimo anno e rappresentata in vari centri d’Italia .

SICILIA.  TURISMO AL PRIMO POSTO                                                                                     Tavelexpo tira le somme del suo recente convegno sui Turismi a Terrasini (Palermo)  “Un’edizione non facile ma significativa – ha commentato il patron Toti Piscopo, – che oggi apre una nuova pagina nel turismo siciliano basata su due elementi di fondo. Il primo è che è il mercato turistico sta riprendendo con nuovo vigore e con un rinnovato senso di responsabilità dettato dalla piena condivisione dell’allungamento delle stagionalità di cui il progetto “Special Guest” costituisce la base di partenza. Un tema di interesse che consente di conseguire un comune obiettivo e un test per applicare un modello di sinergie possibili”. Al nuovo presidente Renato Schifani la Sicilia turistica chiede di assegnare al comparto un posto di primo piano nella governance regionale.

DECRETO SOSTEGNI PER IL TURISMO Il nuovo decreto legge del Governo per fronteggiare gli aumenti di gas e luce, prevede per le imprese non energivore, dotate di contatori di energia elettrica di potenza disponibile pari o superiore a 4,5 kw,  un credito d’imposta pari al 30% della spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica, effettivamente utilizzata nei mesi di ottobre e novembre 2022. Alle imprese non gasivore è riconosciuto un credito di imposta pari al 40% della spesa sostenuta per l’acquisto del gas, consumato nei mesi di ottobre e novembre 2022. Tutti i crediti di imposta sono utilizzabili in compensazione entro il 31 marzo 2023 o possono essere ceduti ad altri soggetti. Al fine di supportare la liquidità delle imprese nel contesto dell’emergenza energetica per il pagamento delle fatture, per consumi energetici, emesse nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2022, sono previste, a particolari condizioni, garanzie prestate da Sace a titolo gratuito. Inoltre, la garanzia del Fondo Pmi su finanziamenti individuali successivi alla data di entrata in vigore della nuova disposizione e destinati a finalità di copertura dei costi d’esercizio per il pagamento delle fatture, per consumi energetici, emesse nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2022, può essere concessa a titolo gratuito, a particolari condizioni, e nella misura massima dell’80% dell’importo dell’operazione finanziaria. Le autorizzazioni concernenti l’utilizzo temporaneo di suolo pubblico per le imprese di ristorazione e di somministrazione di alimenti e bevande, concesse ai sensi del decreto-legge n.137 del 2020, sono prorogate sino al 31 dicembre 2022, salvo disdetta dell’interessato.

 

Print Friendly, PDF & Email