Turismo d’Italia

di VINCENZO CENITI-

AEROPORTO DI ROMA. CHECK IN E BAGAGLI A TERMINI Airport in the City è un nuovo servizio attivato a Roma che consente ai passeggeri ITA Airways in partenza dal “Leonardo da Vinci” (Fiumicino) , di effettuare gratuitamente in centro-città le operazioni di check-in, inclusa l’accettazione del bagaglio da stiva, il giorno stesso della loro partenza (almeno 3 ore e mezza prima) e poter comodamente proseguire la loro visita nella Capitale prima del volo. Il tutto avviene alla Stazione Termini (in prossimità del binario 24) tutti i giorni dalle ore 8,00 alle 16,00. I bagagli potranno essere ritirati direttamente all’aeroporto di destinazione finale. Con questo servizio, unico nel suo genere, l’aeroporto di Roma Fiumicino, tra i soli 12 aeroporti 5 stelle Skytrax al mondo, consolida il proprio posizionamento di miglior scalo d’Europa tra quelli con oltre 40 milioni di passeggeri. Treno Leonardo Express no stop da Termini all’aeroporto d Fiumicino in circa mezz’ora

BALNEARI. VERSO LA SOLUZIONE? La proposta di legge presentata dal deputato Riccardo Zucconi (FdI) riguardo ai balneari può coesistere con le recenti decisioni del Consiglio di Stato? L’emendamento di FdI stabilisce che in caso di gare per le concessioni, il gestore entrante debba riconoscere a quello uscente un indennizzo corrispondente al valore aziendale dell’impresa balneare in seguito a perizia di un professionista abilitato con automatica abrogazione dell’articolo 49 del Codice della navigazione. La norma stabilisce infatti che le opere fisse costruite su una zona demaniale restano acquisite dallo Stato, senza indennizzo alla scadenza della concessione. Gli indennizzi erano già previsti dalla legge sulla concorrenza varata due anni fa dal governo Draghi ma non sono stati mai approvati i decreti attuativi per definire i criteri uniformi per la quantificazione. L’emendamento di FdI – si legge in una nota – punta così a tutelare l’investimento e contrastare forme dirette e indirette di indebito arricchimento. La sentenza del Consiglio di Stato, da parte sua, apre uno spiraglio agli attuali concessionari che vedono salvata la stagione 2024. Dal momento che i comuni non sono in condizione di affidare a terzi le concessione demaniali (secondo le nuove direttive Bolkestein), l’attività di gestione – dice il Consiglio di Stato con tre ordinanze depositate nei giorni scorsi nel comune di Amalfi – si può regolarmente continuare. Si precisa altresì che “nel bilanciamento degli interessi contrapposti, appare preminente quello del privato, tenuto conto che in questo modo sono soddisfatti gli interessi pubblici alla manutenzione dell’area e alla precezione dei canoni demaniali senza soluzione di continuità”. Resta comunque improrogabile la data del 31 dicembre 2024 per il rinnovo delle concessioni con i prescritti bandi pubblici

LONDRA DUE SECOLI DI NATIONAL GALLERY La prestigiosa National Gallery di Trafalgar Square a Londra compie duecento anni, essendo stata fondata nel 1824. Parla italiano non solo per essere diretta da un decennio da Gabriele Finaldi di origini napoletane, ma soprattutto per i tanti capolavori di artisti italiani custoditi nella sue sale. Le celebrazioni prevedono un ricco programma di esposizioni

TEDESCHI, CRESCE L’AMORE ITALIEN L’Enit S.p.A ci informa che nel 2023 la Germania si è confermata il primo paese di provenienza per l’Italia con circa 12,5 milioni di viaggiatori (14,5% del totale). Tedeschi in vetta anche per spesa turistica con oltre 8 miliardi di euro, il 15,6% (13% degli introiti complessivi dall’estero). Località preferite quelle marine con il 30% di pernottamenti. Il trend viene confermato per il 2024. particolarmente ricercati i circuiti a tema enogastronomico (+30%) e i package tours con macchina a noleggio in Puglia, Calabria e Basilicata o il Self Drive specifico per Trentino Alto-Adige, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana e Lago di Garda (+27%). Sempre in auge la visita delle città d’arte, mentre risultano in crescita anche i tour in Sicilia per piccoli gruppi. Si conferma la preferenza per un prodotto di livello medio-alto, in presenza di una stretta selezione di strutture proposte secondo criteri sostenibili di alta qualità (+5%).

SICILIA. PICASSO EROTICO, AQUILONI A SAN VITO LO CAPO E TRE NUOVE BANDIERE BLU Quest’anno a Palermo, insieme al 400° anniversario di Santa Rosalia, ci sarà il Festino, rassegna che si lega alle celebrazioni con appuntamenti specifici e un corteo storico che andrà dal Palazzo reale alla Cattedrale e rievocherà il dialogo tra il primo sovrano del Regno di Sicilia, Ruggero II e la nipote Rosalia Sinibaldi. Nei prossimi giorni inizieranno le mostre “Picasso erotico” e “Fossili della terra” con opere calligrafiche di Nakajima Hiroyuki. La XIV edizione del Festival Internazionale degli Aquiloni si terrà a San Vito Lo Capo dal 22 al 26 maggio con spettacoli acrobatici e statici mozzafiato, volo notturno e laboratori per i più giovani. Una delle attrazioni di questa edizione saranno i dinosauri gonfiabili. Inoltre nel 150° anniversario della nascita di Gugliemo Marconi sarà innalzato un aquilone speciale dotato di un’antenna per effettuare radiocollegamenti. Il 23 maggio si commemora la strage di Capaci con esibizioni di aquiloni bianchi. Infine si svolgerà il Fly-Inn con varietà di attività tra cui aeromodellismo droni, parapendio e deltaplano.L’aeroporto di Catania compie 100 anni e festeggia insieme alle istituzioni locali. L’aeroporto è motore di sviluppo per la regione, polo strategico nel cuore del Mediterraneo e registra un crescente volume di traffico. La Sac ha realizzato un francobollo commemorativo e ha anche stampato un libro. L’aeroporto di Palermo ha approvato il bilancio 2023 con un aumento di +42,8%, il miglior risultato di sempre. Alla base dei buoni risultati economici c’è il forte incremento del traffico passeggeri e voli sullo scalo nonché agli investimenti per modernizzare l’infrastruttura aeroportuale..Sono sempre più numerose le coppie italiane e straniere che decidono di sposarsi alle isole Egadi. Diversi sono già i matrimoni programmati per la prossima estate e il numero va aumentando per la combinazione tra bellezza e cultura che c’è nelle isole e per l’ambiente unico e romantico. Letojanni, Taormina e Scicli sono le nuove 3 bandiere blu in Sicilia. Le altre sono state riconfermate nelle isole Eolie, in provincia di Ragusa e di Agrigento, oltre la riviera ionica .
TURISMO. WORKSHOP SULLA DIGITALIZZAZIONE La settimana scorsa il ministero del Turismo ha partecipato al workshop sulla digitalizzazione del turismo italiano, organizzato in collaborazione con l’OCSE e la Commissione Europea. Alla base il progetto TSI2022 volto a promuovere sostenibilità, resilienza e digitalizzazione nel turismo, con particolare attenzione alle PMI. C’è volontà – si legge in una nota del ministero del Turismo – di sostenere la trasformazione digitale del turismo, attraverso iniziative come il Tourism Digital Hub. Si è discusso di sfide e opportunità della digitalizzazione, condividendo esperienze internazionali e best practices, per migliorare la competitività e l’attrattività del nostro ecosistema turistico. L’Italia ribadisce il suo impegno per un turismo sostenibile e digitale .

LUXURY NON E’ PIU’ UN TABU’ Il concetto di offerta e servizi di lusso nel turismo è ormai ampiamente accettato. Se ne è parlato a Milano il 10 maggio scorso nella II^ edizione del convegno “Investopia Europe 2024” i cui partecipanti hanno messo l’accento sulla necessità di innovazione per venire incontro alle aspettative della nuova generazione di viaggiatori, del tutto diversa rispetto ai turisti del passato. Va dunque ripensata l’offerta degli hotel italiani, in più parti obsoleta, peraltro con una scarsa presenza (solo 5%) di grandi di grandi catene alberghiere Si consideri – si legge in una nota – che giganti come Mariott o Hilton hanno accesso a centinaia di migliaia di clienti ai quali l’Italia potrebbe offrire il più alto numero di destinazioni luxory in Europa. Tra le regioni virtuose c’è la Puglia, diventata una meta luxury tra le più importanti del mondo.. “Le potenzialità sono ancora tante per l’Italia, c’è molta possibilità di crescita”.
ARENA DI VERONA. MUSICA E PACE CON PAPA FRANCESCO
Sabato scorso papa Francesco ha partecipato all’Arena di Verona, nell’ambito del progetto “Arena di Pace 2024” avviato l’anno scorso, ad un incontro presentato da Amadeus con eminenze del clero, politici, società civile, associazionismo, testimonial di ogni parte del mondo in collegamento video e vari movimenti giovanili, su argomenti di viva attualità, dai conflitti (“Non bisogna avere paura dei conflitti – ha detto il papa – ma vanno risolti nel modo più giusto. Se non ho paura del conflitto sono costretto a fare il dialogo”), all’ambiente, migrazioni, economia, lavoro, democrazia, che si è aperto con un anteprima di musica lirica (in sintonia con lo scenario areniano) in cui è stato eseguita dal Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi la scena con la romanza “Piango su voi” (Luca Salsi baritono, Riccardo Rados tenore, Sara Cortolezzis soprano, accompagnati al piano dal Sovrintendente Cecilia Gasdia) in cui il protagonista fa una accorata richiesta di pace. Il tutto a preludio dell’evento maestoso del prossimo 7 giugno allorquando l’Arena ospiterà il Concerto per il Canto lirico Patrimonio dell’Umanità. Il giorno dopo (8 giugno) inaugurazione della Stagione estiva 2024 con la Turandot, in omaggio a Giacomo Puccini, nel grandioso allestimento di Franco Zeffirelli. Il pontefice è stato applaudito da oltre 12mila spettatori
PASSAPORTO ALLE POSTE Sarà possibile dal prossimo luglio, quando il documento si potrà chiedere e ritirate – nell’ambito dei servizi Polis – presso un qualsiasi sportello postale d’Italia. Occorrono due foto identiche conformi alla normativa, il bollo da 73,5 euro e la ricevuta di pagamento del contributo di 42,5 euro a cui vanno aggiunti 14,2 euro per il servizio fornito dalle Poste. Servono poi un documento di identità e una copia del documento e il vecchio passaporto o la copia della denuncia di furto o smarrimento se si tratta di un rinnovo. Con un’aggiunta di 9,5 euro il passaporto potrà essere spedito direttamente a casa. In Italia per fare o rinnovare il documento occorrono 130 euro (escluso il costo di spedizione). In Spagna 30 euro, in Germania 60 euro, in Francia 86 euro, nel Regno Unito 82,50 euro, e in Olanda 77,87 euro. IL commento del ministro del Turismo Daniela Santanchè “Le misure messe in campo dal Governo, dal ministero degli Interni insieme a Poste Italiane in tema di passaporti, stanno dando i loro risultati. Grazie anche alle associazioni del turismo organizzato per i contributi portati durante i tavoli di confronto. Questa è la testimonianza di come il gioco di squadra sia la chiave per vincere le sfide e portare l’Italia sempre più in alto”

IN ROMAGNA C’E’ ANCHE IL MARE La battuta è ironica, ma efficace a chiusura di uno spot sulla Romagna nei 433 passaggi televisivi della nuova campagna di promozione pensata da Visit Romagna e Apt Servizi, per invitare gli italiani a trascorrere” il mare in Riviera “Il turismo – ha detto l’assessore regionale Andrea Corsini – è un asset strategico per la Regione che ha registrato 61milioni di presenze nel 2023, con obiettivi ambiziosi per il futuro. Lo spot è l’epilogo di un lavoro iniziato nel gennaio scorso sui mercati esteri e nazionali per valorizzare il territorio”

I RISCHI DEL TURISMO Che ci fosse overtourism a Bolzano, Livorno e Rimini non lo sapevamo. Ci aggiorna uno studio di Demoskopika che ha realizzato in via sperimentale l’”Indice complessivo di sovraffollamento turistico” fornendo un quadro delle aree d’Italia maggiormente congestionate dai flussi esterni Lo studio ha preso in esame cinque macro aree: livello molto alto, livello alto, livello moderato, livello basso e livello molto basso. Le destinazioni a livello molto alto, oltre a Bolzano, Livorno e Rimini, sono Napoli, Trento e Venezia. A livello alto ci sono Aosta, Firenze, Forlì-Cesena, Gorizia, Grosseto, Imperia, La Spezia e le Cinque Terre, Milano, Ravenna, Roma, Savona e Trieste. A livello moderato Bologna, Brescia, Como, Genova, Lucca, Monza-Brianza, Padova, Pesaro-Urbino, Pisa, Pistoia, Sassari-La Maddalena, Siena, Vibo Valentia e Tropea. “L’overtourism – sostiene Raffaele Rio presidente di Demoskopika – non solo minaccia la sostenibilità delle nostre destinazioni, ma rischia anche di compromettere la qualità dell’esperienza per i visitatori e la qualità della vita per i residenti” ,

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE