Turismo d’Italia

di VINCENZO CENITI-

EXPO 2030. ROMA C’E’ Pronti il logo, il sito Internet e la location dei padiglioni: nel quartiere di Tor Vergata. Il sindaco Roberto Gualtieri ha ufficialmente annunciato a Dubai la candidatura di Roma a sede Expo 2030 . Parola d’ordine “Vi stupiremo”. Già il logo – un arco blu che evoca quello di Costantino simbolo di accoglienza e trasformazioni – è un osanna alla città eterna. Subito al lavoro per l’elaborazione del progetto definitivo da presentare al Bie (Bureau International des Expositions) entro il 2023. C’è da vedersela con le altre pretendenti: Mosca (Russia), Odessa (Ucraina), Busan (Corea del Sud) e Riyadh (Arabia Saudita). Occorre che l’Europa faccia quadrato alla candidatura di Roma. Mattarella e Draghi hanno il peso giusto.
ZERO RUSSI. ZERO SHOPPING I dati indicati da Global Blue, società leader nel settore del tax free shopping sulle conseguenze del conflitto Russia-Ucraina per lo shopping turistico sono preoccupanti. Nel 2019 i russi – si legge in una nota diffusa la settimana scorsa – rappresentavano la seconda nazionalità per acquisti (12% del totale del mercato) con interessanti prospettive di crescita, dal momento che il loro shopping aveva registrato un +8% rispetto al 2018. Nel periodo gennaio 2021-febbraio 2022, a seguito della pandemia e delle restrizioni legate al Covid, il volume di acquisti tax free dei russi in Italia è diminuito rispetto al 2019 , ma questa nazionalità ha comunque fatto registrare uno scontrino medio significativo pari a 1.215 euro (+78% rispetto al 2019). Nel 2021 la meta di shopping preferita dai turisti russi è stata Milano, con il 39% delle vendite totali, seguita da Roma con il 17% degli acquisti tax free. Sempre nell’anno da poco concluso, Venezia è stata la città in cui si è registrato lo scontrino medio più elevato: 2.060 euro, seguita da Firenze (1.837 euro) e il sud Italia (1.739 euro). Ora c’è il rischio di vedere azzerati sia gli arrivi dei russi che lo shopping con gravi ripercussioni economiche. .
PALERMO. NUOVO CENTRO CONGRESSI La Regione Sicilia mette in campo il progetto del nuovo centro congressi di Palermo nell’ex Fiera del Mediterraneo con una sala centrale da quattromila posti e spazi modulabili per eventi e attività simultanee nel rispetto dei principi di innovazione e sostenibilità. La progettazione sarà eseguita in due fasi: la prima per l’acquisizione di proposte progettuali di fattibilità tecnica ed economica; la seconda per la redazione di un progetto definitivo-esecutivo. Il costo dell’opera supera i 15 milioni di euro, somma già stanziata lo scorso anno dal governo regionale.
CAMPANIA. MODIFICHE ALLA CLASSIFICA ALBERGHIERA La Regione Campania ha varato nuove misure per l’aggiornamento della classificazione delle strutture ricettive del territorio, comprese quelle all’aria aperta. “Il testo – si legge in una nota – pone fine a un’attesa che per il comparto turistico durava da 40 anni e, soprattutto, fa proprie le istanze degli operatori del settore nella prospettiva di un’accoglienza sempre più innovativa e sostenibile”. Sono stati stabiliti nuovi parametri sulla qualità delle aziende ricettive in ottica internazionale, si sono sostituiti i servizi ormai in disuso come il fax e si sono codificati i criteri di premialità per le costruzioni ‘green’ basati sulla valorizzazione delle strutture in dotazione: tecnologie a led, pannelli fotovoltaici e certificazioni ambientali specifiche. Le misure hanno trovato il favore di Federalberghi Campania che con i suoi operatori ha contribuito alle stesura dei testi .

TURISMO ANCORA NEL TUNNEL I dati Istat confermano il calo del fatturato 2021 dei servizi del settore ricettivo in conseguenza della pandemia che si è ridotto del 32%. Oltretutto, il settore viene da un 2020 ancora peggiore, in cui aveva già perso oltre la metà del fatturato (-54%). A fronte delle ripercussioni durissime che il contagio ha prodotto nel comparto, resta tuttora difficile per il turismo rialzare la testa ed uscire dalla crisi. Eppure si tratta di un settore che in anni normali rappresenta il 6,2% del valore aggiunto totale dell’economia. “Il comparto degli alloggi – commenta il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca – non è ancora uscito dal tunnel della pandemia e le nuove tensioni internazionali non lasciano molte speranze per il futuro. Gli alberghi italiani non vorrebbero essere costretti a chiedere ulteriori aiuti, ma la verità è che molti di essi non hanno potuto riaprire da marzo 2020 e certo non basta il periodo estivo per permettere di sopravvivere. Ci aspettiamo che la prossima discussione parlamentare sul decreto Sostegni Ter irrobustisca alcuni interventi e ne reintroduca altri”. In particolare le misure richieste sono: l’estensione dell’esonero contributivo per tutti i rapporti di lavoro stagionale e a tempo indeterminato attivi nel corso del primo semestre, la proroga a tutto il primo semestre del credito d’imposta per canoni di locazione di immobili, il ripristino dell’esonero IMU, il rafforzamento dei provvedimenti sulla possibilità di cessione dei crediti d’imposta, una migliore transizione tra sistemi d’integrazione salariale, la proroga delle moratorie sui finanziamenti in essere e l’estensione delle garanzie sui nuovi finanziamenti.

BIT. CONFERME E NOVITA’ Bit a Milano (Fieramilanocity dal 10 al 12 aprile) finalmente in presenza. Hanno confermato le regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Veneto e Val d’Aosta. Tutte stanno lavorando in sintonia con l’Enit per promuovere al meglio i rispettivi territori. Tra le novità il Villaggio Astoi che ospiterà fino a 20 tour operator associati tra cui Alpitour, Alidays, I Viaggi del Mappamondo, Futura vacanze, Guiness Travel, Ota Viaggi. Presenti con i loro stand in manifestazione numerosi altri TO, da nomi storici quali Gattinoni o emergenti come Shiruq Viaggi. Il MICE Village, da parte sua, sarà l’area interamente dedicata al settore degli eventi, meeting e congressi, riservata unicamente agli operatori associati e ai top buyer. Comprenderà tutto ciò che riguarda i viaggi d’affari e le proposte per il corporate.

CONGRESSO TERMALE DELLA FEMTEC Il 73° congresso scientifico di Femtec (Federazione mondiale del Termalismo) si terrà a Castel San Pietro (tra Bologna ed Imola) dal 3 al 6 novembre 2022 sul tema “Il termalismo nelle società in cambiamento. Approccio multilaterale per la cura della salute e del benessere”. Il presidente Umberto Solimene anticipa alcune tematiche che riguarderanno il ruolo delle terme nella web society, le nuove esigenze di salute nel mondo della e-health, le metodologie terapeutiche del futuro, i rapporti medico-paziente e con il territorio, i trattamenti riabilitativi legati alla pandemia di Covid,. l’efficacia e l’efficienza delle terapie termali richieste nella goodpractice ed altro
DON PASQUALE A VITERBO Nuova produzione al Teatro Unione di Viterbo. L’associazione “XXI Secolo” (presieduta da Giuliano Nisi), con il supporto di una cordata di enti ed istituzioni, il sostegno del Touring Club e la supervisione artistica di Jose Carreras e della sua équipe guidata in Italia d Mario Dradi ha allestito il Don Pasquale di Donizetti diretto da Fabrizio Bastianini con l’orchestra “EtruriAEnsemble” e il coro “Il Contrappunto” . Le voci sono quelle selezionate al concorso di canto Fausto Ricci dell’ottobre scorso con giuria presieduta dallo stesso Carreras di cui facevano parte tra gli altri Cecilia Gasdia. Regia di Mariano Baduin e scene di Nicola Rubertelli. Debutto a Viterbo il 18 marzo prossimo (replica 20 marzo). Subito dopo, l’opera entra in un circuito teatrale nelle città di Chiusi, Orvieto, Chieti, Civitavecchia, Novara, Rovereto, Cosenza, Sassari, Rieti, Terrasini-Palermo..
POLIZZA CONTRO IL MALTEMPO Si chiude il 7 marzo a Carrara-Fiere l’appuntamento di “Balnearia”, Salone dedicato all’ospitalità e all’accoglienza in spiaggia e punto di riferimento per la balneazione, le attività ricettive e outdoor. “La stagione 2022 – si legge nel comunicato stampa – è alle porte e i gestori vogliono farsi trovare pronti, specie quest’anno, che secondo le previsioni vedrà la completa ripresa del turismo grazie non solo alla domanda interna, ma anche al ritorno dei turisti stranieri. In quest’ottica, i gestori, nonostante il momento non semplice, continuano a dimostrarsi grandi imprenditori investendo nella digitalizzazione e andando incontro alle esigenze dei consumatori. I clienti cercano, infatti, un’esperienza digitale anche in riva al mare e vogliono prenotare con comodità dal divano di casa”. In occasione dell’edizione di quest’anno “Balnearia” ha presentato una nuova polizza assicurativa che potrà essere sottoscritta dai bagnanti in caso di maltempo.
ENIT. BANDO PER PROMOZIONE TURISTICA Nove milioni di euro, nell’ambito Pnrr d’intesa col ministero del Turismo, a imprese e agenzie di comunicazione esperte del mondo digitale per sviluppare nuovi processi e interventi di promozione turistica. L’investimento è compreso in un bando Enit le cui domande scadono il 19 aprile. Le imprese interessate dovranno essere idonee a migliorare la comunicazione digitale dell’offerta turistica organizzata italiana e favorire la ripresa dei flussi turistici nazionali ed internazionali. Si punta al rafforzamento del posizionamento competitivo della destinazione “Italia” nel mercato interno, internazionale di prossimità ed extraeuropeo, ampliando i mercati di riferimento con un’offerta differenziata; allo sviluppo di iniziative integrate tra diversi ambiti tematici quali cultura, economia, ambiente e turismo; alla valorizzazione delle offerte turistiche e delle esperienze territoriali, con il sostegno alle identità locali nell’ambito di una strategia unitaria, coerente e omogenea con la destinazione “Italia”. Progetti, programmi e campagne di informazione e di promozione devono essere realizzati, coerentemente con quanto previsto dal Piano Strategico del Turismo 2017-2022 e dall’Agenda Onu 2030, nell’ambito di politiche di sviluppo sostenibile e di valorizzazione dei territori e delle comunità con il loro patrimonio culturale, in armonia con l’ambiente, in una concezione ecologica ed ecosistemica complessa.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE