Tuscia Times in collaborazione con Usac: la splendida Bagnoregio, città che muore

Bagnoregiodi Megan Weeks.

(segue traduzione in italiano)

CIVITA DI BAGNOREGIO – Lurching on top of a hill beautifully destructed among the canyons of Viterbo’s provinces, Civita di Bagnoregio is well known for ITS unique beauty and history. Although this city may be not as well known as other Italian cities and Has a small amount of residents, Its unique morphology keeps visitors coming.

The town of Bagnoregio is situated Among the valley of the badlands, Which is between Lake Bolsena and the valley of the Tiber. The path connects Civita That is sister to town Bagnoregio Has worn away over time and today, is only a footbridge. The territory Has Been through wind and erosion, giving it a unique form.

  The Etruscans founded the ancient town about 2500 years in August The erosion was a problem for the Etruscans as well and is two to the way it sits atop the hill was formed. The bottom layers of the hill are made in clay, Which is very susceptible to erosion, and lava and other material form the upper layers. The rapid erosion is said to be two to the streams, weathering, and deforestation.

When entering the city, you pass through a beautiful stone archway and are time immediately within at new historic world. The town remains quiet, but welcoming and you are sure to see a cat in every alleyway. When exploring Civita there are no particular attractions. Instead, you experience the Italian culture without all the touristic itineraries and list of museums to see. Admired by many artists, the architectural buildings are medieval and renaissance.

Civita contains some history and is known for ITS famous son, St. Bonaventure, who was the second founder of the Franciscan order. Although His home is no longer around, the basic layout of the old town is still evident. The church is the town’s centerpiece. Before the city’s Catholic church, it went through different holy temples,: such as, an Etruscan temple and then a Roman temple.

 The small town makes finding the main square an easy task. It is where all festivals and events take place. Each year during Christmas, a living nativity scene is Placed in the square. During June and September there are wild donkey races Within the square.

 Although the city is home to only a handful of people it holds a personality That captures many visitors. Many recommend the restaurants Within the City and talk highly of the people who you encounter. The ancient town eroding holds dear to Italian culture ITS heart and is a joy to visit.

TRADUZIONE.

Ergendosi a fatica sulla cima di una collina magnificamente distrutta tra i calanchi della provincia di Viterbo, Civita di Bagnoregio è famosa per la sua bellezza unica e per la sua storia. Anche se questa città potrebbe non essere conosciuta tanto come altre città italiane e ha pochissimi abitanti, la sua morfologia unica continua a incuriosire un continuo flusso di visitatori.

La città di Bagnoregio è situata tra la valle dei calanchi, tra il Lago di Bolsena e la valle del Tevere. Civita di Bagnoregio è collegata alla città di Bagnoregio solo attraverso un ponte, visto che l’erosione ha portato via nel tempo ciò che le collegava dando al paesaggio una forma unica.

Gli Etruschi fondarono l’antica città circa 2500 anni fa. L’erosione a cui era sottoposto il territorio rappresentò un problema anche per gli Etruschi. Gli strati inferiori della collina sulla quale si erge Civita sono realizzati in argilla, che è molto sensibile all’erosione, mentre gli strati superiori sono formati da lava e altri materiali. La rapida erosione quindi sembra derivare dagli agenti atmosferici e dalla deforestazione.

Quando si entra in città, si passa attraverso un bellissimo arco di pietra. La città è tranquilla e accogliente e c’è un gatto in ogni vicolo. La visita di Civita non include attrazioni particolari ma ti dà la possibilità di vedere l’autentica cultura Italiana senza tutti quegli itinerari turistici e musei da visitare. Ammirati da molti artisti, gli edifici architettonici risalgono alle epoche medievale e rinascimentale.

Civita ha la sua storia ed è conosciuta per il suo famoso cittadino, San Bonaventura, considerato quasi come un secondo fondatore dell’ordine francescano. La casa del Santo non è più in piedi ma in generale la struttura del centro storico è ancora evidente. La chiesa è fulcro della città. Prima di diventare chiesa, l’edificio ha attraversato diverse fasi storiche essendo prima un tempio etrusco e poi un tempio romano.

La città è piccola ed è facile trovare la piazza principale. E lì che tutti i festival e gli eventi si svolgono. Ogni anno a Natale, la piazza ospita un presepe. Nei mesi di giugno e settembre viene organizzato il palio degli asini che corrono nel quadrato della piazza.

Anche se la città è abitata solo da una manciata di persone, la città detiene una personalità che cattura molti visitatori. L’antica città che muore è una delle cose più care della cultura italiana ed è una gioia visitarla.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Lazio, ok in commissione a proposte di legge su equo compenso e “riders”LEGGI TUTTO
ROMA – Passano all’esame dell’Aula due provvedimenti che ampliano le tutele per i professionisti e per i lavoratori digitali. La Commissione
Nella grande riunione dell’8 marzo a Milano, l’ex campione d’Italia dei pesi welter Dario Morello debutterà con i colori dell’OpiLEGGI TUTTO
Venerdì 8 marzo, al Superstudio Più di Milano, Dario Morello debutterà con i colori dell’Opi Since 82 nel corso della
Comuni Ricicloni, Cori al 72% di differenziataLEGGI TUTTO
CORI – Il Comune sostiene la necessità di un impianto pubblico provinciale per contrastare il monopolio privato che non consente di
Regione Lazio, firmato il protocollo d’intesa tra il dipartimento per l’informazione e l’editoria e la III commissione della Regione LazioLEGGI TUTTO
ROMA-  Si è tenuta stamattina, nella Sala Latini del Consiglio Regionale del Lazio, la conferenza stampa di presentazione del protocollo
Imprese, Unindustria: “Industria 4.0 strada maestra per far crescere Pmi”LEGGI TUTTO
ROMA-  Si è svolto oggi presso la sede romana di Unindustria, l’incontro “Impresa 4.0, Germania – Italia, esperienze a confronto”
Spes Alberobello: inizia uno spumeggiante 2019 all’insegna delle due ruote per tutte le etàLEGGI TUTTO
L’Hotel Sovrano di Alberobello ha tenuto a battesimo di recente la presentazione della Spes Alberobello per l’anno solare 2019.  
Forza Italia: “Augurio di pronta guarigione al sindaco di Fabrica ScarnatiLEGGI TUTTO
VITERBO – Riceviamo dal Coordinamento Provinciale di Forza Italia di Viterbo e pubblichiamo: “L’intero Coordinamento Provinciale, il Vice Coordinatore Regionale Senatore
Corsi di attività fisica per pazienti diabetici, presso la palestra del Liceo “Mariano Buratti”LEGGI TUTTO
VITERBO – “Fitness della salute ed esercizio fisico come farmaco, il movimento come terapia. Prevenzione e cura con l’esercizio fisico”.
Pittura emozionale, una mostra al Centro Polivalente di RonciglioneLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – RONCIGLIONE ( Viterbo) – “A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per
“Il verso giusto”, a Sutri una manifestazione di protesta contro la nuova viabilita’. Sabato 23 febbraioLEGGI TUTTO
SUTRI ( Viterbo) – Riceviamo dal Comitato Cittadini Commercianti “Il verso giusto” e pubblichiamo: “Sutri si mobilita e scende in