Tuscia, tra i più noti presepi viventi oggi la XVIII rappresentazione di quello di Chia

Tra i presepi viventi più caratteristici della Tuscia si distingue quello di Chia, a Soriano nel Cimino. La rappresentazione della Santa Natività sipresepe-vivente-chia svolgerà oggi, 26 dicembre ed il 29 dicembre ed, infine, il 1 -5 e 6 gennaio. L’ingresso è dalle ore 17 alle 19,30. Il piccolo borgo medioevale si impegnerà anche quest’anno in una rappresentazione, la XVIII, molto suggestiva. Il presepe vivente è ambientato tra i ruderi della chiesa medievale di San Giovenale,

in un sito archeologico nel quale regnò la civiltà etrusca e dove ancora sono visibili alcune testimonianze dell’epoca. Lungo, quindi, un percorso campestre, tra questi ruderi quasi tutti gli abitanti daranno vita ad una riproduzione di Betlemme, ricreando antiche botteghe artigiane, taverne e tante tappe in cui il visitatore potrà assaporare l’atmosfera vissuta all’epoca, in una sorta di magico viaggio nel remoto passato. Durante il percorso saranno anche serviti alcuni prodotti tipici locali. Il tutto sarà illuminato da luci soffuse, fuochi e fiaccole accese, che faranno da scenario alla magia della nascita di Gesù.

   

Leave a Reply