Uil Pensionati: “Legge stabilità: non è accettabile mettere in contrapposizione lavoratori, pensionati e poveri”

Riceviamo dal segretario territoriale UILP, Franco Palumbo e pubblichiamo: “Questo Governo non pensi di mettere in contrapposizione lavoratori, pensionati UIL-Pensionatie poveri. L’ipotesi di spostare le risorse del cuneo fiscale sulla parte più povera della popolazione non è una soluzione”. È quanto dichiara il Segretario generale della Uil Pensionati di Viterbo Franco Palumbo. Quello

che serve al Paese – prosegue Palumbo– è una modifica profonda della legge di stabilità. Si deve ridurre in modo significativo la pressione fiscale sul lavoro e sulle pensioni. E si deve modificare il meccanismo di indicizzazione delle pensioni, per restituire potere d’acquisto a milioni di anziani italiani che vivono in condizioni di grandi difficoltà. I pensionati stanno pagando un presso altissimo per la crisi e nella legge di stabilità non ci sono misure efficaci per migliorare la loro condizione. Solo restituendo potere d’acquisto a lavoratori e pensionati – conclude il Segretario generale della Uilp – sarà possibile rilanciare i consumi e l’economia del nostro Paese. Viterbo, 8/11/2013 il Segretario Territoriale UILP A. Franco Palumbo

   

Leave a Reply