Un Capodanno di successo suggella le festività natalizie a Viterbo e nella Tuscia

di REDAZIONE-

VITERBO- Il Capodanno in piazza del Teatro, all’insegna delle spensierate canzoni dei cartoni animati anni ’80 cantante da Cristina D’Avena, ha segnato la conclusione di un periodo natalizio straordinario per Viterbo e la Tuscia. Con la partecipazione di circa 5mila persone, l’evento ha rappresentato un momento di leggerezza dopo gli anni difficili del Covid e il 2022 un po’ sottotono. Il mese delle festività tra il 2023 e il 2024 ha portato un sollievo tanto atteso al turismo e all’economia locale.

I dati positivi non si fermano qui: secondo Gianfranco Piazzolla, presidente di Confimprese, le presenze turistiche durante le festività natalizie sono aumentate di oltre il 10%, superando la media nazionale. Nel complesso del 2023, l’incremento rispetto al 2022 è stato del 18%, generando ottimismo tra gli operatori locali.

L’incremento di visitatori ha contribuito al successo delle strutture ricettive, con hotel, alberghi, agriturismi e b&b che hanno quasi raggiunto il 100% di capienza tra l’8 dicembre e Capodanno. Nel capoluogo, si è toccato un picco massimo del 97% di stanze occupate. Anche i ristoranti hanno beneficiato dell’afflusso turistico, registrando un aumento del 15% rispetto allo scorso Natale.

La preferenza per i prodotti locali è emersa anche dalla scelta di 8 famiglie su 10 di trascorrere la notte di San Silvestro a casa. Eventi a tema, come i mercatini natalizi e i villaggi come il Christmas village di Fantaworld e il Regno di Babbo Natale a Vetralla, hanno svolto un ruolo cruciale nell’attrarre turisti. I mercatini natalizi hanno superato le aspettative a Viterbo e in altri paesi, come Acquapendente, tanto che gli operatori stanno già pensando al prossimo anno.

Non sono mancati i presepi, in particolare quelli viventi come quello di Bagnoregio, molto suggestivo, che ha animato la “città che muore”. Le località più gettonate, oltre a Viterbo, includono Vetralla, Bagnoregio, Calcata e Acquapendente. Il clima mite di dicembre ha favorito anche i paesi sulle sponde del lago di Bolsena, con Bolsena e Ronciglione che hanno registrato ottimi risultati in termini di affluenza, confermando la loro fama di borghi insigniti da Forbes e dal premio Borgo dei Borghi.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE