Una Poesia di Alda Merini

di LORENA PARIS-
VITERBO- Da oltre dieci anni, mi occupo di poesia e di comunicazione poetica e da tanto tempo, oramai, scrivo con piacere di poetesse e poeti, anche qui, nella rubrica del martedì poetico di Tusciatimes.
Amo promuovere i versi e le attività artistiche di persone valenti, famose, note, o anche sconosciute al grande pubblico. Credo così di favorire l’interesse e il tempo da dedicare alla lettura di una Poesia, un piccolo regalo che facciamo alla nostra vita.
Penso che la forza e la bellezza della parola poetica predispongano al buon ascolto del nostro io interiore e di riflesso alla buona relazione con il mondo, la natura e tutti gli esseri viventi.
Oggi, in parole e in voce, una poesia di Alda Merini.

Spazio spazio, io voglio, tanto spazio
per dolcissima muovermi ferita:
voglio spazio per cantare crescere
errare
e saltare il fosso
della divina sapienza.
Spazio datemi spazio
ch’io lanci un urlo inumano,
quell’urlo di silenzio
negli anni
che ho toccato
con mano.


Ascolta La poesia dalla voce di Lorena Paris


Print Friendly, PDF & Email