Una poesia di Valerio Magrelli

di LORENA PARIS-

Per questo Martedì, invito le lettrici e i lettori della rubrica ad ascoltare le parole di Valerio Magrelli, nel video qui sotto. Parole e similitudini non scontate che offrono l’occasione per riflettere sulla scrittura poetica e sulla poesia.

Propongo qui i versi dello stesso Magrelli, conosciutissimo autore contemporaneo. Poeta, scrittore, giornalista, critico letterario, traduttore. Sono versi efficaci, in linea con i concetti di metapoesia a lui molto cari e nella chiusa la similitudine in perfetto “stile Magrelli”.

“Scivola la penna
verso l’inguine della pagina,
ed in silenzio si raccoglie la scrittura.
Questo foglio ha i confini geometrici
di uno stato africano
in cui disegno
i filari paralleli delle dune.
Ormai sto disegnando
mentre racconto ciò
che raccontando si profila.
È come se una nube
arrivasse ad avere
forma di nube.”

 

Print Friendly, PDF & Email