Università della Tuscia, ad esibirsi nel concerto del prossimo 16 novembre la pianista Maura Pansini

Università della Tuscia. Ad esibirsi nel concerto del prosuniversita1simo 16 novembre la pianista Maura Pansini, vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, proporrà, di Mozart, Chopin e Liszt, pagine tra le più suggestive e amate in tutti i tempi.

PROGRAMMA Wolfgang Amade us Mozart (Salisburgo, 1756-Vienna, 1791) Fantasia in re minore K 397 Fryde ryk Chopin (Żelazowa Wola, 1810-Parigi, 1849) Notturno op. 9 n. 1 Polacca Fantasia op. 61 * Franz Liszt (Raiding, 1811-Bayreuth, 1886) Après une lecture de Dante Franz Liszt-Richard Wagner (Lipsia, 1813-Venezia, 1883) Morte di Isotta – Isoldes Liebestod – Franz Liszt Parafrasi su “Rigoletto”.

Maura Pansini Si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio di Musica “E. R. DUNI “ di Matera e in Didattica della Musica presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma, in entrambi conseguendo il massimo dei voti. Durante il corso di studi è stata sempre prescelta per rappresentare il Conservatorio nelle manifestazioni artistiche più importanti (Rassegna di musica contemporanea dedicata a G. Petrassi; Rassegna nazionale sarda di Oristano, dove ha conseguito il primo premio assoluto come solista; “Tutti a S. Cecilia” presso il Parco della Musica di Roma come pianista solista).

Vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, ha seguito un corso triennale di perfezionamento a Roma presso la scuola Tomàs Ludovico da Victoria, sotto la guida del M° F. Medori diplomandosi con il massimo dei voti e lode. Ha inoltre seguito corsi tenuti dai maestri V. Vitale, A. Bacchelli, B. Bloch, M. Perahia. Intensa la sua attività concertistica, spesso ospite di importanti associazioni musicali: Società dei concerti di Milano, Accademia Filarmonica di Bologna, AGIMus di Firenze, Art’s Academy di Roma, Thalberg di Napoli, Istituzione orchestrale di Bari, Amici della Musica di Lecce, Orchestra Sinfonica della Provincia di Matera. Pur svolgendo attività prevalentemente solistica, ha collaborato in esecuzioni cameristiche e con numerosi pianisti: C. Bruno, S. Fiorentino, F. Medori, S. Perticaroli, G. Scotese, E. Valentini.

   

Leave a Reply