Valeria Uras sul gradino più alto del podio nella prima gara “Grand prix Cadetti 2016”

di VERONICA RUGGIERO

CANINO (Viterbo)- Domenica 24 gennaio giornata di grandi soddisfazioni per il “Judo club Canino” allenato dal giovane, ma capace e autorevole Domenico Fronda. Nello scorso week-end infatti la squadra ha partecipato al 21° trofeo internazionale Alpe Adria under 18 svoltosi al Palagetur di Lignano Sabbiadoro, valevole come prima delle quattro gare del Grand Prix Cadetti 2016, al quale hanno partecipato ben 261 società sportive. Ancora una volta Valeria Uras, judoka di grande carattere e temperamento, non ha deluso, salendo sul gradino più alto del  podio  nella categoria dei 44 Kg e battendosi contro un’avversaria, componente della nazionale austriaca, molto Uras1tenace. Porta a casa il risultato negli ultimi venti secondi dell’incontro, a dimostrare che oltre alla tecnica, Valeria é depositaria di una forza e di un carattere straordinari che l’hanno portata a risultati eccellenti, infatti si posiziona al secondo posto assoluto nel Raking nazionale per la sua categoria e andrà di diritto al Campionato Europeo, che si terrà a Follonica e alla finale del Campionato Italiano 2016 a Roma. Un’ottima atleta Valeria, grintosa e preparata, ma nella vita una ragazza semplice addirittura  timida, sfuggente.  Una ragazza come tante che vive la sua adolescenza, ma che mette nel judo tutto il fuoco e la passione della sua giovane età. “Valeria ha dimostrato di essere un’ottima Uras-2atleta e di saper tirare fuori il carattere al momento giusto”- ha dichiarato Domenico Fronda allenatore del team-” Bisogna, però, rimanere con i piedi per terra e pensare che questo risultato non è un traguardo ma solo un punto di partenza, sul quale costruire risultati molto più importanti, sicuramente alla portata della Uras”. La squadra non é nuova a risultati eccellenti, anche altri componenti come il tredicenne Alessio Manetti, hanno dimostrato buone capacità, tanto da essere stati protagonisti di un’intervista a settembre, nella quale alcuni di loro, si sono confrontati con il  campione Roberto Meloni,  allenatore della nazionale carabinieri che ha più volte partecipato, in passato, alle Olimpiadi. Anche uras3il sindaco, Mauro Pucci, e il consigliere comunale con delega allo sport Mauro Colagè si erano, in quell’occasione, complimentati congli atleti e l’allenatore per le importanti soddisfazioni che regalano alla comunità caninese.

Valeria Uras da quest’anno si metterà in gioco anche in competizioni a carattere europeo, in particolare a Genova nella 28° edizione del Torneo Internazionale di Judo città di Colombo, valevole come seconda gara del Grand Prix Cadetti 2016, nel quale potrà dimostrare ancora una volta che il duro lavoro, spesso, profuma di vittoria.

Print Friendly, PDF & Email