“Valeva la pena per un Papa venire a Viterbo”. Inaugurata la mostra fotografica al monastero di S.Rosa

di FEDERICO USAI-

VITERBO – Inaugurata oggi pomeriggio alle 17.30  la mostra fotografica “Valeva la pena per un papa venire a Viterbo”che vedrà esposte fino al 16 giugno, presso il monastero di Santa Rosa, foto inedite della visita del papa al monastero ritrovate in archivio, la poltrona settecentesca su cui si è seduto Giovanni Paolo II , la stola rossa indossata e poi lasciata come ricordo, che successivamente fu deposta sull’urna della santa, e lo zucchetto. Rodolfo Morbidelli con suor Francesca hanno preparato più di 70 foto inedite della visita di Giovanni Paolo II. Ha inaugurato la mostra la sindaca Chiara Frontini, tra i presenti all’inaugurazione Il vicario del vescovo, Don Luigi Fabbri,  il questore di Viterbo con rappresentanti della guardia di Finanza e del consiglio comunale e Raffaele Ascenzi. Presenti anche il presidente del sodalizio Facchini di Santa Rosa, Mecarini  e il capo dei Facchini, Sandro Rossi.

La mostra, organizzata per ricordare il quarantennale della visita pastorale di papa Giovanni Paolo II alla nostra città, torna con le sue immagini a distanza di 10 anni dalla prima uscita, in quel caso l’occasione fu la ricorrenza del 750esimo anniversario dalla nascita di Santa Rosa.

Ma ricordiamo insieme la storica vista di Giovanni Paolo II.  Era il 27 maggio del 1984 e Giovanni Paolo II  tenne ben 11 discorsi, facendo visita ai detenuti, ai tossicodipendenti, ai malati, poi la messa al Sacrario e il discorso ai viterbesi e ai giovani in piazza del Comune. Nonostante la pioggia della giornata, che aveva portato via tutta la pozzolana dal percorso, ci fu il trasporto straordinario della macchina di S.Rosa e Papa Giovanni Paolo II dopo il suo discorso dal balcone di Palazzo dei Priori, rompendo il protocollo, scese in piazza e salutò i facchini, uno per uno.

Giovanni Paolo II arrivando a Viterbo il 27 maggio 1984 disse “ Sono venuto con le mani vuote ma con il cuore pieno di fede ed emozione». Quelle emozioni che potranno essere rivissute visitando fino al 16 giugno la mostra fotografica nelle sale del Monastero di S.Rosa .

Nell’articolo proponiamo anche alcune immagini della diretta che fece TeleViterbo nella magica notte della vista di Papa Giovanni Paolo II, notte impressa nella storia della città e nella memoria di tutti i viterbesi.

(https://www.youtube.com/watch?v=5WAgzxh4TLU)

La mostra è stata organizzata da Focus di Anna Proietti del centro studi Santa Rosa, con la partecipazione, tra gli altri, di Comune, Provincia, Enit, Diocesi, Fondazione Carivit e Sodalizio dei Facchini di S.Rosa.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE