Università Unimarconi

Vetralla, al Museo della Città e del Territorio la mostra “Illustrissime”

VETRALLA ( Viterbo) – C’è un filo rosso che collega questi quattro percorsi di narrazione per immagini: e non è solo il segno / disegno delle singole illustratrici / fumettiste ma una scuola.

Marcella Brancaforte, illustratrice di trentennale esperienza e docente di Discipline Audiovisive al Liceo Artistico “Ulderico Midossi” di Vignanello ha voluto presentare insieme al suo lavoro di illustrazione tre sue giovanissime ex alunne, ormai avviate in un percorso di formazione professionale nel mondo dell’illustrazione, del fumetto e del Cinema d’animazione.

Cecilia Peleggi studia alla Rufa di Roma Illustrazione e fumetto, è già attiva come fumettista e illustratrice nei circoli culturali e underground della capitale. Valeria Troncarelli si è laureata in Graphic Design e illustrazione all’ Accademia Lorenzo da Viterbo e al momento pubblica e promuove i suoi libri illustrati per ragazzi con la Casa Editrice “Chiaredizioni” in tutta la penisola e Matilde D’Ottavio si sta specializzando in Cinema d’ Animazione presso il prestigioso CSC di Torino.

Il Museo della Città e del Territorio di Vetralla, di proprietà dell’Università della Tuscia, venne aperto agli inizi degli anni Novanta del secolo scorso, negli ambienti di una torre quattrocentesca, da due storici e docenti universitari Enrico Guidoni e Elisabetta De Minicis, nell’intento di avviare lo studio e la catalogazione di tutte quelle categorie di beni culturali considerati maggiormente a rischio della Tuscia. Il museo fa parte del Sistema Museale di Ateneo, che si articola in quattordici collezioni e raccolte, collegate ai Dipartimenti o ad altre strutture dell’Università. Dal luglio del 2015 una piccola parte di essa è allestita nello Spazio Espositivo ricavato negli antichi ambienti dell’ex convento domenicano di S. Maria in Gradi, prospicenti il bellissimo chiostro trecentesco.

Museo della Città e del Territorio – Vetralla

Via di Porta Marchetta 2

Opening 23 giugno h. 17,30

Aperta anche il 29 e 30 giugno h. 10 /13 – 17/19

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE