Vetralla: i sindaci della Tuscia si riuniranno nella sala consiliare del comune di Vetralla per definire strategie da adottare nei confronti del Governo”

Riceviamo da Michele Vittori, consigliere delegato alla Comunicazione del Comune di Vetralla e pubblichiamo: ” Torna a farsi sentire la voce dei sindaci della Tuscia, il movimento trasversale che ha visto unirsi molti dei primi cittadini della provincia,Vetralla-COMUNE con l’obiettivo comune di richiamare l’attenzione sulle difficoltà in cui versano gli enti locali. Questa volta gli amministratori si riuniranno nella sala consiliare del Comune di Vetralla, ospiti di uno dei sindaci che ha promosso l’iniziativa, Sandrino Aquilani. Dopo aver

portato il 2 agosto scorso una delegazione al Quirinale, ed aver avanzato considerazioni e proposte in larga parte disattese, nella riunione odierna i sindaci aderenti individueranno strategie e misure da adottare nei confronti del governo centrale. Le rimostranze che li accomunano sono simili: il ruolo di esattori che ormai i Comuni esercitano per conto dello Stato, i continui tagli ai trasferimenti, il blocco provocato dal patto di stabilità, e mille altre complicazioni che hanno svuotato si senso il ruolo e la funzione, dei rappresentati delle istituzioni che sono più a contatto con la gente.

Gli spazi di manovra degli amministratori locali sono ormai ridottissimi, in un momento di estrema difficoltà per le cittadinanze e le economie locali, le risposte possibili ai sindaci sono esigue. Ormai poco più che consulenti e confortatori, sempre in prima linea pronti a recepire anche le proteste più eclatanti, i sindaci tornano a rivolgersi allo Stato prospettando anche iniziative clamorose. Una voce che dalla Tuscia, potrebbe anche avere un’eco nazionale.

   

Leave a Reply