Viabilità rurale, la Giunta provinciale ha approvato il bando pubblico per l’accesso ai contributi

La Giunta provinciale ha approvato il proprovincia-facciataramma della viabilità rurale presentato dall’assessore all’Agricoltura Roberto Staccini. Il programma prevede roberto-staccinila concessione di contributi ai Comuni, ai Consorzi e alle Università Agrarie che ne faranno richiesta attraverso la partecipazione ad un apposito bando pubblico.

“La Provincia di Viterbo – spiega l’assessore Staccini – nell’ambito delle funzioni relative ai progetti di area vasta nel campo dello sviluppo economico, con particolare riguardo al comparto agricolo, intende promuovere l’ammodernamento della viabilità rurale attraverso la concessione di contributi ai Comuni, ai consorzi e alle università agrarie. Questo investimento è stato possibile recuperando le risorse residue del precedente bando dell’anno 2009, rimaste nella disponibilità della Provincia non essendo stati completati i progetti presentati all’epoca. Altre risorse sono invece ricavabili da un mutuo contratto, sempre nel 2009, con la Cassa Depositi e Prestiti.

Le opere da realizzare – aggiunge l’assessore – dovranno ricadere in zone prettamente agricole, a vocazione rurale e con una pluralità di aziende. Un programma che punta da un lato a favorire lo sviluppo del comparto agricolo attraverso il miglioramento delle infrastrutture di collegamento da e verso le aziende, e dall’altro a rendere fruibili le strade rurali anche per l’esercizio venatorio e la raccolta di funghi. Ogni Comune o consorzio stradale potrà presentare fino a tre progetti, dando priorità alla rete viaria maggiormente compromessa dagli eventi atmosferici avversi degli ultimi periodi”.

L’importo totale dei contributi erogabili ammonta a 153.639 euro, di cui 131.777 ricavati dal mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti per i soli Comuni; i restanti 21.862 euro, residui del precedente bando, saranno invece destinati agli altri soggetti beneficiari. Saranno dichiarati ammissibili gli interventi indirizzati al rifacimento del fondo stradale, delle banchine laterali e delle cunette, alla realizzazione dei tombini, degli attraversamenti e degli accessi, la costruzione o il consolidamento dei muri di sostegno, la sistemazione delle scarpate e l’adeguamento delle sezioni; la progettazione e l’esecuzione di nuove strade compatibilmente con le situazioni di fatto per ciò che riguarda i tracciati e la larghezza.

La Provincia coprirà il costo degli interventi in questa misura; fino al 50% per i progetti con un valore non superiore a 25mila euro; fino al 40% per quelli compresi fra 25 e 40mila euro; fino al 30% per quelli compresi da 40 a 50mila euro; fino al 20% per quelli da 50 a 75mila euro. L’erogazione materiale delle risorse avverrà in questo modo: 10% come anticipo contestuale alla presentazione del progetto esecutivo; 60% in base allo stato d’avanzamento dei lavori; ulteriori 30% a conclusione dei lavori. Le domande in carta legale dovranno essere presentate alla Provincia entro le ore 12 del 31 dicembre 2013 (farà fede il timbro di posta in arrivo apposto presso l’apposito ufficio dell’Ente in via Saffi n. 49).

La delibera di Giunta contenente tutte le informazioni è disponibile sull’albo pretorio on line della Provincia di Viterbo all’indirizzo www.provincia.vt.it.

   

Leave a Reply