“Vino e Acqua… pendente”, fa il pieno e già pensa alla prossima edizione.

“Il nostro obiettivo è far entrare ufficialmente ‘Vino e Acqua… pendente – I vini del Barbarossa’ nel circuito delle Feste del Vino promosse dalla Camera di Commercio di Viterbo, obiettivo raggiungibile probabilmente con una rimodulazione del periodo della manifestazione”. acquapendente pugnaloni laboratorio 2Commenta così il Vicesindaco di Acquapendente Maicco Pifferi, a pochi giorni dalla chiusura dell’iniziativa che si è svolta dal 29 agosto al 1° settembre nello splendido scenario del Chiostro di San Francesco.

 

“L’evento è pienamente riuscito – continua Pifferi – con quattro giornate intense di appuntamenti che hanno registrato il tutto esaurito, come lo show cooking a cura di Iside e Romano del Ristorante La Parolina di Trevinano, la conferenza dell’Arch. Renzo Chiovelli, le due degustazioni guidate da Sandro Sangiorgi Direttore di Porthos e Paolo Zaccaria giornalista enogastronomo co-fondatore di www.viadeigourmet.it, e per finire la degustazione con abbinamento del cibo a cura del Sommelier Claudio Sarti. Ottima anche l’affluenza ai banchi d’assaggio con la presenza di circa 300 visitatori, attenti e informati, che hanno potuto provare e conoscere i vini delle cantine presenti”.

“L’Amministrazione Comunale punta molto sulla trasformazione di questa iniziativa in un evento consolidato che possa ripetersi, migliorare ed arricchirsi nel corso degli anni. La tradizione vitivinicola aquesiana ha avuto modo di farsi apprezzare con i quattro produttori locali presenti che sono stati spinti, grazie alle lodi ricevute dai due professionisti intervenuti alle degustazioni, ad entrare con maggior coraggio nel mercato nazionale”.

“Un ringraziamento particolare va a Carlo Zucchetti – conclude Pifferi – organizzatore e mente della manifestazione, alla Pro Loco di Acquapendente per la logistica, al Direttore della Riserva Naturale Monte Rufeno per l’ospitalità e l’aiuto generale, ma soprattutto a tutti i volontari che nelle quattro sere con la loro serietà e professionalità hanno permesso lo svolgimento puntuale ed attento di tutte le operazioni”. Hanno partecipato le cantine: Cordeschi Acquapendente Tuscia, Giulio Geronzi Acquapendente Tuscia, Luca Caioli Acquapendente Tuscia, Ornella Bosatra Acquapendente Tuscia, Mauro Sebaste Alba Piemonte, Coletti Conti Anagni Ciociaria, Moroder Ancona Marche Tre Monti Imola Emilia Romagna, Leonardo Bussoletti Narni Umbria, Palazzone Orvieto Umbria, Claudio Mariotto Tortona Piemonte, Pietro Zanoni Verona Veneto. La manifestazione è stata realizzata dal Comune di Acquapendente in collaborazione con la Pro Loco di Acquapendente e la Provincia di Viterbo.

   

Leave a Reply