Viola il divieto di avvicinamento all’ex compagna, uomo in manette

RIETI – I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Poggio Mirteto hanno proceduto all’arresto in flagranza differita di un cittadino straniero, già denunciato dalla ex compagna, per alcuni atti persecutori posti in essere al termine della loro relazione sentimentale.

Il provvedimento restrittivo della libertà personale è stato adottato poiché l’uomo, nonostante fosse stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento, ha raggiunto dei luoghi ove sapeva che avrebbe potuto incontrare la donna.

Tale violazione è stata accertata, entro le quarantotto ore successive dall’evento, in esito ad una rapida attività d’indagine nel corso della quale sono state estrapolate ed analizzate le immagini dell’impianto di videosorveglianza installato nel luogo in cui la donna esercita la sua attività lavorativa. Qui si era recato l’arrestato, a spregio della misura restrittiva a cui era sottoposto, con l’intento di voler nuovamente incontrare l’ex compagna.

L’uomo, immediatamente dopo l’arresto, su disposizione dell’A.G., è stato tradotto presso la propria abitazione ove è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Si tratta del primo arresto in flagranza differita eseguito dall’Arma reatina in esecuzione delle novità normative introdotte in materia di violenza domestica dalla Legge 168/2023 volta a tutelare, in maniera efficace, la vittima da quella che potrebbe essere una escalation sempre più grave.

Si dà atto che il procedimento è ancora nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali dei soggetti denunciati saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE