Visita parco Bracciano e Matrignano, Righini: “Importante confronto con i rappresentanti del territorio”

ROMA – L’assessore all’Agricoltura e al Bilancio della Regione Lazio, Giancarlo Righini, accompagnato dal consigliere regionale e segretario dell’ufficio di presidenza del Consiglio regionale, Micol Grasselli, ha visitato questa mattina il Parco Regionale di Bracciano e Martignano accolto dal commissario dell’ente, Tiziana Pepe Esposito, dal direttore Daniele Badaloni e da tutti i dipendenti e i giovani volontari del Servizio Civile.

Nel corso dell’appuntamento l’assessore Righini ha anche incontrato i rappresentanti istituzionali della Città Metropolitana di Roma e della Provincia di Viterbo, a partire dai Sindaci di Bracciano, Anguillara Sabazia, Manziana, Oriolo, il vicesindaco di Trevignano e un delegato del Comune di Sutri.

Presenti anche i presidenti del Gal Etruria Meridionale, del Consorzio Lago di Bracciano, la Dmo Beltur, dirigenti dello Spazio Attivo Lazio Innova di Bracciano, rappresentanti delle categorie degli agricoltori e dei pescatori.

«Quella di oggi è stata un’importante giornata di confronto con il territorio e con le categorie che lo rappresentano. Mi ha fatto molto piacere l’apprezzamento dimostrato dai pescatori per il recupero dell’incubatoio e la deroga per l’immissione del coregone all’interno del lago. Molto stimolante l’incontro con le realtà produttive del territorio per la valorizzazione della loro filiera agroalimentare legata a adeguate politiche di tutela ambientale e incisivi programmi di sostegno», lo ha dichiarato l’assessore al Bilancio, alla Programmazione economica, all’Agricoltura, alla Sovranità alimentare, alla Caccia e alla Pesca e ai Parchi e alle Foreste della Regione Lazio, Giancarlo Righini.

«Le aree naturali protette della Regione devono diventare, come sta facendo in maniera egregia il parco di Bracciano Martignano, dei punti di raccordo fra l’ente regionale e il territorio affinché si lavori per il beneficio di tutti i cittadini superando quelle barriere burocratiche che spesso sono l’ostacolo principale per le politiche di sviluppo di un territorio. Da questo punto di vista ho apprezzato quanto sin qui fatto per lo Spazio di Porta del Parco, progetto Itinerario Giovani e per l’area archeologica delle Terme Apollinari di Vicarello punta di diamante nel panorama nazionale che merita di essere ancor più valorizzata», ha concluso l’assessore Giancarlo Righini.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE