Viterbo, Bonaccorsi in piazza contro la violenza

VITERBO – “Aderisco oggi alla manifestazione Mai in Silenzio promossa dalla Rete degli Studenti Medi di Viterbo dopo il violento stupro subito da una 36enne loro concittadina. Non potevo che essere qui, in Piazza, raccogliendo l’appello di tanti ragazzi e ragazze della mia Regione che hanno deciso di scendere in strada per dire basta alla violenza e per gridare contro l’odio”.

Così Lorenza Bonaccorsi, assessora alle Pari Opportunità e Turismo della Regione Lazio, durante la manifestazione di oggi nel capoluogo della Tuscia.

“Viterbo è sempre stata una città tranquilla e lontana dalla cronaca nazionale eppure lo stupro dello scorso 11 aprile e il tragico omicidio di ieri di Norveo Fedeli avrebbero suggerito un’azione responsabile da parte di chi in questo momento guida il dicastero della Pubblica Sicurezza.

Si sarebbe potuto riunire il tavolo provinciale per l’ordine pubblico. Si sarebbero potute intraprendere azioni per riportare un po’ di serenità in una comunità frastornata da cotanta violenza ed invece il nulla, il silenzio.

Questo Paese non ha un Ministro degli Interni. Ha un segretario di Partito in perenne campagna elettorale, impegnato in tournée, comizi e comparsate in tv’.

 

Print Friendly, PDF & Email