“Viterbo oltre il muro” esprime gratitudine e solidarietà al sindaco di Messina

Il gruppo di formazione e informazione nonviolenta “Viterbo oltre il muro” esprime gratitudine e solidarietà al sindaco di Messina Renato Accorinti per la degna sua celebrazione del 4 novembre, anniversario della fine della “inutile strage” della prima guerra mondiale, memoria delle vittime di tutte le guerre, monito affinché l’umanità si impegni ad abolire

la guerra ed a rispettare, proteggere e sostenere la vita, la dignità e i diritti di tutti gli esseri umani. Aver richiamato le parole di Sandro Pertini, aver riaffermato il dovere costituzionale di ripudiare la guerra, aver evidenziato il legame di fratellanza che tutti gli esseri umani unisce, ha costituito ad un tempo l’omaggio più sentito alle vittime delle guerre passate ed in corso e la dichiarazione più sincera dell’impegno oggi necessario, l’impegno cui le istituzioni democratiche sono tenute tanto quanto le singole persone sollecite del pubblico bene e degli altrui diritti: l’impegno ad agire per la cessazione immediata di tutte le guerre; l’impegnopace-bandiera ad agire per la pace, il disarmo, la smilitarizzazione; l’impegno ad agire per la difesa nitida e intransigente dei diritti di tutti gli esseri umani ed in primo luogo il diritto a non essere perseguitati e uccisi; l’impegno a difendere la biosfera e con essa ed in essa la vita di tutti. Solo la pace salva le vite. Solo la nonviolenza contrasta la violenza. Ogni vittima ha il volto di Abele.

   

Leave a Reply