Viterbo, Via Francigena: “Fare rete”. E un occhio guarda già al Giubileo…

di SIMONE CHIANI-

VITERBO – Dalle ore 16 di questo pomeriggio si è svolto il workshop “In cammino per la Via Francigena: dove siamo arrivati e dove vogliamo andare”, organizzato dall’assessorato allo Sviluppo economico locale e Turismo. Tenutosi nella Sala Regia, all’evento hanno preso parte attiva la Sindaca di Viterbo Chiara Frontini, l’assessore allo Sviluppo Economico Locale e Turismo Silvio Franco, la consigliera delegata alla promozione Via Francigena Alessandra Croci e il consigliere comunale Francesco Buzzi.

L’occasione è stata utile per fare il punto sulle iniziative in corso nel tratto viterbese della Via Francigena e per definire una strategia partecipata per la sua gestione e valorizzazione nell’immediato e prossimo futuro.

Ha introdotto il workshop l’assessore Franco, il quale ci ha tenuto a evidenziare la vastità della platea di persone e organizzazioni che si muovono intorno all’Universo Via Francigena, per sottolineare l’importanza di rintracciare una strategia comune d’intervento, soprattutto nei riguardi del sempre più vicino Giubileo.
“Per il Giubileo ci saranno risorse – ammette – la nostra volontà è di creare questa condivisione al progetto”. E questa condivisione è dovuta passare, oggi, per input e suggerimenti: le associazioni presenti sono state invitate a intervenire raccontando quanto svolto per la Via in questi anni e quanto in progetto.

Alessandra Croci, delegata proprio alla Via Francigena nell’Amministrazione Frontini, si è concentrata sul ruolo del tavolo permanente voluto dal Comune di Viterbo per coordinare iniziative e interventi con precisione e puntualità: “La nostra Amministrazione vuole concepire questo tavolo permanente come una rete”.
E ancora attenzione al Giubileo, visto come fondamentale per lo sviluppo della città e ritenuto un’occasione alla quale è necessario arrivare necessariamente preparati, anche a livello istituzionale.
A febbraio, promette infine la Croci, ci sarà un nuovo incontro per “preparare il futuro della città”.

Chiara Frontini ha avuto invece modo di sottolineare l’importanza di “crederci” per arrivare a un risultato finale soddisfacente: “L’Amministrazione deve tracciare la strada, però poi siete voi e siamo noi che dobbiamo rispondere”. Anche lei sul Giubileo promette il massimo dell’impegno da parte dell’Amministrazione per sfruttare al meglio l’opportunità che si sta presentando alla Tuscia.

L’occasione del workshop è stata peraltro sfruttata dalla Sindaca per premiare una giovane ragazza, Asia Tancredi, che ha realizzato una importante ricerca sulla Via Francigena, attraverso la consegna di un gagliardetto.

Presenti le seguenti associazioni:

  • Corpo Italiano di San Lazzaro Protezione civile

Interviene Ilaria Bartolotti

ASSOCIAZIONI PER LA FRUIBILITA’ E PROMOZIONE

  • AEVF

E’ intervenuto Silvio Marino

  • Associazione Via Francigena in Tuscia

E’ intervenuto Bruno Morroto

  • Associazione Amici della Via Francigena

Hospitale del Pellegrino

E’ intervenuto Vincenzo Mirto

  • Sez CAI Viterbo

E’intervenuta Stefania Blasi

DISABILITA’

 Associazione Sorrisi Eta Beta

Interviene Maurizio Casciani

  • Associazione Il Cammino Possibile

E’ intervenuto Marco Bailetti

  • Associazione Libellula Libera

E’intervenuto Francesco Piccerillo

  • Agriland Giardino di Filippo

E’ intervenuta Chiara De Santis del Tavano

 

MANUTENZIONE

  • Volontari zona Quartuccio e Monte Jugo

E’ intervenuto  Valter Nepi

  • Associazione Don Armando Marini

Interviene Sergio Berbeglia

  • Associazione Viterbo Clein up

E’ intervenuto Fabrizio Rocchi

PROMOZIONE DEL TERRITORIO

 Promotuscia

Sono intervenuti Alessio Pagliara ed Ivana Pagliara

  • Pro-Loco

E’ intervenuta Irene Temperini

  • Tesori d’Etruria

Interviene Sergio Cesarini

  • Associazione Stay in Tuscia

E’ intervenuto Francesco Aliperti

  • Fattoria Barbini

E’ intervenuta Elisa Barbini

  • Accoglienza Bagnaccio

Interviene Stefano Spolverini

ASSOCIAZIONISMO

 Associazione Etruria Sport

Interviene Massimo Neri

  • Associazione Gaia Cammina

E’ intervenuto Ilo Berni

  • Amici della Via Francigena Castel D’Asso

Interviene Mario Mancini

  • Associazione Viterbo Trekking

E’ intervenuto Giulio Febbraro

  • Volontari In Cammino

E’ intervenuto Stefano Mecorio

  • Walking Italia Tuscia

E’ intervenuta Luisa Mezzacapa

  • Associazione Viterbo Runner

E’ intervenuto Pino Tenti

Tra le proposte:

– comprendere al meglio i profili personali delle persone che frequentano la Via Francigena per adeguare su di essi una proposta di servizi adeguata e su misura;
– inventare un meccanismo per permettere alle persone con disabilità fisiche di vivere al meglio il percorso;
– offrire dei piccoli pasti ai pellegrini passanti per Viterbo, nel rispetto di tutte le normative del caso;
– attrarre verso la Via Francigena le fasce più giovani e gli studenti dalle scuole.

PHOTOGALLERY =

Print Friendly, PDF & Email