Vitorchiano, tanta gente al Friendly village per le feste natalizie

VITORCHIANO (Viterbo)- Grande partecipazione e tanti turisti a Vitorchiano al Friendly Village, il cartellone di iniziative promosso dal Comune in occasione delle feste natalizie, tra l’8 dicembre 2023 e il 7 gennaio 2024. A partire dalla rassegna “I Presepi del Borgo Sospeso”, 18 raffigurazioni della Natività allestite dalle associazioni locali, dalla Parrocchia e da privati cittadini, dislocate in tutto il paese. Tra i presepi anche quello realizzato dagli alunni della scuola secondaria di primo grado con la guida della professoressa Ornella Mei, un’opera che riproduce il dipinto “Adorazione dei Magi” di Raffaello Sanzio.

“Valorizzazione del territorio e accoglienza turistica hanno contraddistinto questo Natale a Vitorchiano – commenta il consigliere delegato al turismo Alessandro Vagnoni – Tali ottimi risultati sono stati possibili grazie anche al supporto dei giovani del Servizio Civile, impegnati nell’attività di promozione. L’amministrazione comunale sta infatti mettendo in campo tutte le risorse possibili per poter organizzare al meglio i servizi a disposizione dei cittadini, dei visitatori e di tutte le attività collegate a un turismo sempre in crescita, come ad esempio la recente riattivazione dell’info point”.

Sono stati circa 7000 i visitatori delle mostre “Barbie Fashion” e “Lego City” in collaborazione con ViterDino Eventi presso il complesso di Sant’Agnese, dove è stata allestita anche la casa di Babbo Natale a cura del Comitato Festeggiamenti San Michele Arcangelo. Non sono mancate neppure le attività sportive, con la cicloturistica del Tour Brulé il cui ricavato è stato devoluto ai clown di corsia Goji VIP Viterbo, la quarta edizione della Corsa dei Babbi Natale (per la prima volta affiancata anche da una passeggiata) e il torneo Mexico 86 del Moai Club Subbuteo. Ad animare il paese gli spettacoli musicali e teatrali, con esibizione della Banda Fedeli di Vitorchiano e del consolidato gruppo delle Majorettes, la rassegna di fine anno di AlmaMousikè e la rappresentazione della compagnia In…Stabile. Si sono tenuti anche momenti dal grande valore educativo e sociale, come la consegna delle borse di studio e delle benemerenze civiche presso il palazzo comunale nonché la “Cena in Compagnia”, il cui contributo sarà devoluto a favore di residenti in condizioni di disagio economico e sociale. I festeggiamenti natalizi, come di consueto, sono terminati con l’arrivo dei Magi nel giorno dell’Epifania, che ha visto inoltre l’approdo in paese di tante Befane.

“Condividere e collaborare nella società – interviene l’assessore ai servizi sociali e alla scuola Fabio Fanelli – è infatti fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi, in modo da poter dare il massimo supporto a quanti hanno necessità e che magari vivono in situazioni di disagio. In questo Natale abbiamo quindi cercato di trasmettere profondi valori ai giovani e allo stesso tempo di integrare nel tessuto sociale tutte le persone, in particolare quelle che hanno bisogno di sostegno e assistenza. In tale direzione stiamo lavorando con tutta l’amministrazione comunale perché nessuno resti indotto o si senta emarginato”.

“Queste feste natalizie – sottolinea Marco Salimbeni, consigliere delegato ad ambiente, politiche giovanili e associazioni – sono state caratterizzate dalla partecipazione di tanti giovani, che hanno lavorato per mettere in opera le varie attività. Si sono adoperati nella musica, nei vari comitati (soprattutto in quello di San Michele Arcangelo), si sono distinti nelle borse di studio (mai quante come quest’ultima edizione) e anche nell’ottimo supporto dato durante la ‘Cena in Compagnia’. Un plauso va ovviamente a tutti i ragazzi e le ragazze che hanno messo a disposizione il proprio tempo, in qualsiasi forma. Associazionismo e giovani, un binomio che deve essere coltivato e curato, dove è possibile far crescere tradizione, cultura e amore per il territorio”.

“Durante il periodo di Natale – conclude il sindaco Ruggero Grassotti – ci si rende ancora più conto di quanto sia importante la condivisione e la solidarietà tra cittadini per far crescere il senso di comunità. E proprio a Natale è importante trovare la forza e l’energia che permettere di sostenere le situazioni più fragili. In questo senso mi permetto di ringraziare la Protezione Civile e la Caritas parrocchiale, per la grande dedizione, sensibilità e vicinanza ai cittadini, soprattutto i più deboli. Allo stesso tempo grazie alla Pro Loco di Vitorchiano, al Comitato Festeggiamenti San Michele Arcangelo, a tutte le associazioni e cittadini che, anche ‘dietro le quinte’, hanno preso parte e reso possibili le iniziative”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE