Viterbo, il 19 e 20 aprile la terza edizione del convegno “Pediatri e neonatologi nella città dei papi”

VITERBO – Domani, venerdì 19, e sabato 20 aprile, presso la sala conferenze della Provincia di Viterbo si svolgerà la terza edizione del convegno ed evento formativo “Pediatri e neonatologi nella città dei papi”.

Responsabile scientifico della due giorni di lavoro e di approfondimento, il direttore dell’unità operativa di Pediatria dell’ospedale Belcolle di Viterbo, Giorgio Bracaglia. L’evento, inoltre, si svolge con il patrocinio del Comune e della Asl di Viterbo, della Società italiana di Neonatologia, della Società italiana di Pediatria e della Società italiana educazionale di medicina di precisione.

Numerosi e qualificati saranno i relatori che interverranno nella due giorni di lavori. Tra questi: il presidente e il vicepresidente nazionali della Sin, Luigi Orfeo e Massimo Agosti, il vicepresidente nazionale della Sip, Rino Agostiniani, tutti i primari degli ospedali romani, tra cui il Gemelli e il Bambin Gesù, i direttori delle pediatrie delle Asl Toscana, Varese e Napoli, nonché i docenti delle università La Sapienza e Tor Vergata.

“In questo momento non semplice per la sanità e per i pediatri – commenta Giorgio Bracaglianon va assolutamente trascurato l’aspetto formativo. In quest’ottica sono stati scelti quest’anno argomenti che spaziano dalla ricerca specialistica applicata alle pratiche, fino a tematiche di nicchia che poi, in realtà, proprio di nicchia non vanno più considerate. In questo terzo incontro viterbese, la mattinata trova il suo momento dedicato agli aspetti sociali nella tavola rotonda dedicata agli orfani speciali vittime di femminicidio, nel corso del quale verranno condivisi anche i dati che riguardano la nostra Asl. Anche quest’anno spazio alle specialità con preferenza alla bronco pneumologia e all’ortopedia pediatrica che rappresentano due dei momenti assistenziali che più impegnano sia i pediatri del territorio che i pediatri ospedalieri.  Da ultimo, ma non certo per importanza, vorrei sottolineare la sessione infermieristica che getta luce su alcuni aspetti organizzativi che sono alla base di buone pratiche per l’assistenza”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE